Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
emergenza sanitaria

Dal palazzo

La richiesta del deputato

Coronavirus, Tamajo: «Siano sospese le terapie dei Centri di riabilitazione»

La richiesta del deputato regionale all'assessorato alla Salute per ridurre i rischi di contagio. "Per il periodo dello stop siano garantiti i livelli occupazionali, il pagamento degli stipendi, dei contributi e di tutti gli oneri connessi".

Tempo di lettura: 2 minuti

PALERMO. «Subito un decreto che sospenda tanto le terapie riabilitative domiciliari che quelle ambulatoriali erogate dai centri di riabilitazione ex art. 26 in quanto prestazioni non urgenti, per ridurre i rischi di contagio da coronavirus».

Lo sollecita il deputato regionale Edy Tamajo (nella foto) all’assessorato Regionale alla Salute, aggiungendo: «Il provvedimento deve essere implementato soprattutto a tutela degli adulti anziani destinatari per lo più delle prestazioni domiciliari e dei bambini con disabilità, due categorie maggiormente a rischio, che potrebbero essere più vulnerabili a problematiche da contagio e che per altro verso, rischiano le dimissioni dal centro, così come previsto da una Circolare del Dipartimento di riabilitazione se superano il 25% delle assenze consentite».

«Per tale motivo i genitori vanno a fare terapie ugualmente per il timore di perdere il servizio e rimettersi in lista d’attesa, della durata di circa un anno e mezzo, esponendo i bambini, se stessi, e gli operatori ad un’altissima probabilità statistica di diffusione del contagio».

Chiede ancora il deputato Tamajo che «la straordinaria situazione emergenziale venutasi a creare non possa e non debba ricadere sulle spalle dei lavoratori e, pertanto l’Asp deve garantire per tutto il periodo di chiusura dei centri l’erogazione delle rette per poter garantire i livelli occupazionali, il pagamento degli stipendi, dei contributi e di tutti gli oneri connessi».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati