Coronavirus, sospese in Sicilia le prestazioni ambulatoriali non urgenti

9 Marzo 2020

La circolare dell'assessorato alla Salute a tutte le aziende sanitarie siciliane.

 

di

PALERMO. La sospensione delle prestazioni ambulatoriali non urgenti e differibili, nonché di tutte quelle erogate in regime di libera professione intramuraria.

È stata disposta oggi da una circolare dell’assessorato regionale alla Salute, firmata dal dirigente generale Mario La Rocca (nella foto), inviate a tutte le aziende sanitarie pubbliche siciliane.

Il documento, redatto nell’ambito delle misure di prevenzione del Coronavirus, prevede pure di vietare agli accompagnatori dei pazienti di permanere nelle sale di attesa dei dipartimenti di emergenza/pronto soccorso.

Inoltre si devono limitare al massimo l’accesso dei visitatori dei pazienti ricoverati e l’accesso al pubblico negli uffici amministrativi.

“Sono state accolte le nostre richieste- dichiara Calogero Coniglio segretario regionale della Fsi-Usae Federazione Sindacati Indipendenti organizzazione costituente della confederazione Unione Sindacati Autonomi Europei – per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Coronavirus in Sicilia, come conferma la disposizione emanata oggi dall’assessorato regionale della salute prot. n. 13588 “Misure per la prevenzione, contenimento e gestione dell’emergenza COVID-2019″ . E’ certamente un punto di partenza importante e per questo la Fsi-Usae nell’attuale situazione offre la propria collaborazione”.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV