terapisti

Coronavirus, si aggrava il bilancio al Bonino Pulejo: i positivi ora sono 15

21 Marzo 2020

“Attualmente- dichiara il direttore generale Vincenzo Barone- stiamo provvedendo ad elaborare un piano di dismissione programmata dei pazienti, per trasferirli in altre strutture e attuare i dovuti interventi di sanificazione”.

 

di

MESSINA. Si aggrava la situazione nella città dello Stretto, dove i contagi sono purtroppo in aumento. All’IRCCS Neurolesi Bonino Puleio i positivi sarebbero arrivati a 15, altre 8 persone risulterebbero infette, oltre ai 7 casi emersi in precedenza.

“Attualmente – ha dichiarato il direttore generale dell’IRCCS Vincenzo Barone – stiamo provvedendo ad elaborare un piano di dismissione programmata dei pazienti, per trasferirli in altre strutture e attuare i dovuti interventi di sanificazione”.

Un’operazione non semplice, data la particolarità di pazienti che sono ricoverati all’interno del centro, oltre al fatto che occorre la necessaria disponibilità da parte di strutture recettive, adatte ad accogliere questo tipo di malati.

“Inoltre – ha proseguito il direttore – sottoporremo a vigilanza e tutela tutto il personale sanitario nel rispetto delle indicazioni ministeriali”.

E’ stata quindi disposta la sospensione delle normali attività, prevedendo l’esecuzione delle sole prestazioni urgenti, una misura attuata anche in altri centri sanitari della città. Nei giorni scorsi, si era presa la decisione iniziale di collocare tutto il personale sanitario non necessario, in ferie d’ufficio.

Tale comportamento è stato criticato sia dai sindacati dei lavoratori, sia dal sindaco Cateno De Luca, a cui sono arrivate delle segnalazioni da parte dei cittadini che hanno denunciato la mancata messa in quarantena degli operatori.

Un altro focolaio poi, sarebbe presente all’interno di una casa di riposo del centro di Messina, dove è stato trovato un caso positivo e si attendono i risultati degli altri ospiti, di cui molti presenterebbero i sintomi tipici del COVID-19.

Inoltre, preoccupano anche le condizioni dei membri del personale della struttura, che si trovano isolati al suo interno da giovedì, in attesa dei tamponi.

AGGIORNAMENTO: Attenzione della Regione su contagio a Messina

Un Piano straordinario di contenimento e contrasto del contagio dal Coronavirus per  l’Istituto neurolesi ‘Bonino Pulejo’ di Messina. È una delle azioni messe in campo dall’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, alla luce dei casi che hanno interessato dei pazienti della struttura di contrada Casazza.
Oggi pomeriggio nel capoluogo peloritano è giunto il dirigente dell’Osservatorio epidemiologico dell’assessorato, Salvatore Scondotto, che ha coordinato tutte le necessarie misure di contenimento, così come previsto dai protocolli ministeriali.
Oltre al trasferimento al policlinico ‘Martino’ e all’ospedale  di Barcellona di tutti i pazienti contagiati, è stato organizzato un Piano di dimissioni programmate per i degenti non positivi al Covid-19. Si tratta di persone che, secondo il giudizio clinico, possono essere seguite con assistenza domiciliare e che pertanto non necessitano di ricovero. Resteranno nella struttura solo alcuni pazienti ritenuti non trasferibili.
Nei reparti vanno avanti le misure di sanificazione, mentre tutto il personale sanitario del Bonino Pulejo è stato sottoposto al test del tampone, così come gli altri pazienti.
Analoghe iniziative sono state intraprese anche per una casa di riposo della città dello Stretto.

Domani (domenica) l’assessore Ruggero Razza presiederà una riunione in videoconferenza con tutti i manager delle aziende sanitarie del Messinese.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV