Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
giovanni d'ippolito

Dal palazzo

Il caso

Coronavirus, primario nisseno insultato e deriso sui social: insorge l’Ordine provinciale

Il presidente Giovanni D’Ippolito esprime solidarietà e vicinanza a Gaetano Orlando, primario del Pronto soccorso dell’ospedale “Vittorio Emanuele” di Gela.

Tempo di lettura: 2 minuti

CALTANISSETTA. «Non sono tollerabili gli insulti e le derisioni che, da alcuni giorni, vedono bersaglio sui mass media e sui social network un valido professionista che ogni giorno, da un trentennio, fa i conti con l’emergenza e si spende con impegno e sacrificio per salvaguardare la salute del prossimo. Condanniamo duramente le parole di scherno contro un uomo, apprezzato medico, ingiustamente preso di mira da chi confonde la satira con l’offesa personale, mettendone addirittura in dubbio le competenze mediche».

Dura condanna dell’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri della provincia di Caltanissetta che, attraverso il presidente Giovanni D’Ippolito (nella foto) esprime solidarietà e vicinanza al dottor Gaetano Orlando, stimato primario del Pronto soccorso dell’ospedale “Vittorio Emanuele” di Gela.

«Il validissimo collega è stato sbeffeggiato da giornali online, utenti dei social e diverse trasmissioni satiriche televisive e radiofoniche nazionali, dopo la diffusione di un video in cui interviene come ospite in una trasmissione radiofonica locale sull’emergenza sanitaria legata al Covid-19, tradito da una evidente emozione durante la puntata in diretta davanti ai microfoni e alle telecamere», aggiunge D’Ippolito.

«Siamo vicini al nostro collega, vittima di una campagna diffamatoria sul web e di alcuni organi d’informazione che certamente non intaccheranno credibilità e competenza professionale, riconosciute ed apprezzate nel territorio nisseno nei lunghi anni di attività», conclude il presidente dell’OMCeO di Caltanissetta, Giovanni D’Ippolito.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati