Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
buona sanità Villa Sofia incarico legale asp

Dal palazzo

L'appello della Fials

Coronavirus, Munafò: «Divise del personale siano igienizzate da Asp e ospedali»

Il sindacalista della Fials: «Si deve evitare che vengano portate a casa dai lavoratori.

Tempo di lettura: 2 minuti

«Le aziende ospedaliere si occupino, come previsto dal contratto, della igienizzazione delle divise del personale, evitando che le stesse vengano portate a casa dai lavoratori».

Lo afferma Enzo Munafò, segretario provinciale della Fials Palermo, commentando le misure per prevenire l’emergenza Coronavirus.

«Analogamente- prosegue- deve avvenire presso tutte le strutture sanitarie convenzionate, quale che sia il CCNL applicato. È indispensabile evitare ogni e qualsiasi veicolo di infezione che si sposti dai centri sanitari verso le famiglie del personale che opera in sanità. Occorre una circolare dell’Assessorato che, nel chiarire questo aspetto, obblighi nelle amministrazioni pubbliche e private i dipendenti a lasciare dentro gli ospedali tutto ciò che viene utilizzato per lo svolgimento dei loro compiti all’interno delle strutture sanitarie. È necessario altresì non farci trovare impreparati e stanziare risorse per l’assunzione immediata, a tempo determinato, di personale nei pronto soccorso».

Enzo Munafò prosegue: «Quanto accaduto in Lombardia deve servire da monito. I sanitari che stanno a contatto con i pazienti rischiano di diventare anche veicolo di contagio. Per questo è necessario che a tutte le aziende ospedaliere, ma anche alle cliniche private associate all’Aiop, venga ribadita l’imprescindibilità che le divise del personale vengano igienizzate dalla struttura presso cui si lavora».

«Una pratica prevista dal contratto e già seguita da moltissime strutture. Altro impegno fondamentale- prosegue Munafò- è quello di stanziare sin da subito delle risorse per consentire di assumere nuovo personale rapidamente, con le formule le più opportune, incarico a tempo, partite Iva e quant’altro, qualora dovesse determinarsi l’emergenza. Nelle regioni interessate si sta già procedendo in questa direzione. In Sicilia, dove già esiste una carenza di personale cronicizzata, rischiamo di farci trovare impreparati. Non è possibile pensare che nel 2020 al personale dipendente da strutture pubbliche e convenzionate sia consentito di uscire dalla struttura sanitaria con il fagottino sotto il braccio per fare igienizzare la propria divisa a casa».

Munafò conclude: «Siamo certi di un immediato intervento imperativo da parte dell’Assessorato nell’ambito della collaborazione che la Fials ha già garantito anche al ministro Speranza a firma del segretario nazionale Giuseppe Carbone».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati