Coronavirus, Lo Curto (Udc): «Grave l’esodo con gli arrivi a Messina»

23 Marzo 2020

La capogruppo all'Ars: "Si tratta di contravventori che devono essere pesantemente sanzionati".

 

di

“L’esodo di questa notte con gli sbarchi a Messina di tantissimi corregionali è un fatto gravissimo che fa comprendere che nello spostamento dal Nord verso il Sud qualcosa non ha funzionato in termini di controlli in uscita, nonostante la vigenza da ieri di un Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri che impedisce di spostarsi da un comune ad un altro.

Lo afferma Eleonora Lo Curto, capogruppo Udc all’Ars, aggiungendo: “Senza giri di parole, si tratta di contravventori che devono essere pesantemente sanzionati, e per questo bene ha fatto la Regione Lombardia ad elevare tale multa a cinquemila euro. Invito il governo Musumeci a chiedere i filmati delle telecamere di video sorveglianza dei caselli autostradali e degli imbarcaderi per risalire, dalle targhe delle autovetture e dai biglietti nominativi di accesso ai mezzi di trasporto, a tutti coloro che sono arrivati in queste ore in Sicilia”.

Poi aggiunge: “È molto probabile che costoro, essendo arrivati violando le misure di sicurezza imposte dal governo Conte, non si registreranno nel portale della Regione e tantomeno osserveranno la quarantena prevista. Se ci sono infetti, rischiamo nuovi pericolosi focolai. La chiusura delle fabbriche e di tante attività non giustifica lo spostamento di chi ha domicilio altrove. Non si può accettare che tali comportamenti si continuino a perpetrare vanificando il sacrificio che tutti i siciliani stiamo facendo. Se del caso il presidente Musumeci emetta anche un’ordinanza in materia di ordine e sicurezza pubblica, ai sensi dell’articolo 31 dello Statuto siciliano, elevando la multa fino a cinquemila euro”.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV