precari Madia

Coronavirus, la Fials: «Lavoro a domicilio per il personale non sanitario degli ospedali»

6 Marzo 2020

Il segretario regionale Sandro Idonea ha inviato una nota all'assessorato regionale alla Salute auspicando misure in favore degli amministrativi.

 

di

PALERMO. «Una direttiva per consentire il lavoro a domicilio del personale non sanitario delle aziende siciliane». È la richiesta a firma di Sandro Idonea, segretario regionale della Fials-Confsal, che ha inviato una nota all’assessorato regionale alla Salute auspicando misure in favore degli amministrativi.

Lo stop alle lezioni ha infatti messo in difficoltà le famiglie e per questa platea di lavoratori la Fials propone alcune misure per agevolare la situazione.

«In relazione alla grave epidemia di coronavirus- dice Idonea- si chiede di esaminare l’opportunità di emanare apposita direttiva finalizzata a consentire il lavoro a domicilio del personale non sanitario in forza alle aziende della Sicilia».

«Questa misura- prosegue la Fials- a prescindere dalla chiusura delle scuole e dalle conseguenti difficoltà delle lavoratrici madri e padri, consentirebbe di contenere e limitare i possibili focolai di contagio».

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV