Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui

Emergenza urgenza

La nota del sindacato

Coronavirus, la Fials 118: «Sia migliorata la sicurezza dei soccorritori»

Il sindacato giudica insufficienti le indicazioni fornite dalla Regione.

Tempo di lettura: 2 minuti

PALERMO. «Le nuove indicazioni regionali non migliorano la sicurezza dei soccorritori del 118 siciliano». Lo affermano Sebastiano Motta e Carmelo Salamone della Fials 118, spiegando che « le ultime indicazioni pervenute oggi da parte dell’amministrazione regionale ribadiscono quanto detto nei giorni scorsi, destando allarme e preoccupazione tra gli attori dell’emergenza, in quanto rispetto ai primi giorni il livello di sicurezza a garanzia dei lavoratori è di livello inferiore”.

“Le indicazioni diramate oggi- prosegue la Fials 118- ribadiscono le linee guida dell’Oms e dunque che gli addetti alle ambulanze debbano indossare solamente camici monouso idrorepellenti, occhiali protettivi e maschera chirurgica. Solamente nel caso che il paziente tossisca e starnutisca indossata, quindi generi “aerosol” va usala la protezione più alta cioè mascherina con filtro ffp2 o ffp3, e far indossare la mascherina chirurgica al paziente”.

“Tutto ciò lascia intendere il dispositivo in un’ottica di razionalizzazione dei presidi ove siano carenti. Ci si chiede dunque in un’ottica di protezione e in termini di assicurazione Inail se, in caso di malattia derivante dalla professione, lo stesso istituto faccia riferimento all’Oms o alle linee guida nazionali del ministero della Salute. Si vuole sperare ancora in una presa di posizione del governo a vera tutela di tutti coloro che ormai sono chiamati eroi”.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati