Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
contratto medici

Dal palazzo

L'annuncio del ministro

Coronavirus, in Italia vaccino da gennaio: «Sarà gratuito e non obbligatorio»

Lo ha annunciato il ministro della Salute, Roberto Speranza.

Tempo di lettura: 1 minuto

«Al momento non è intenzione del governo disporre l’obbligatorietà della vaccinazione contro il Coronavirus». Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, intervenendo al Senato e sottolineando che “l’acquisto del vaccino è centralizzato e somministrato gratis a tutti gli italiani, è un bene comune, un diritto assicurato a tutte le persone. Nessuna diseguaglianza sarà ammissibile nella campagna di vaccinazione”.

L’obiettivo è partire da gennaio ed i primi a ricevere i vaccini saranno gli operatori sanitari e socio-sanitari, i residenti delle Rsa e gli anziani. Poi personale scolastico, forze dell’ordine, e personale delle carceri. L’Italia ha opzionato 202 milioni di dosi, serviranno probabilmente due dosi per ciascuna persona.

Poi il ministro ha sottolineato: “Dobbiamo disincentivare gli spostamenti tra Regioni, e il 25, 26 e primo gennaio limitare anche gli spostamenti tra Comuni”.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati