corso cefpas

Coronavirus, in due ospedali siciliani il farmaco nato per curare l’artrite

13 Marzo 2020

“Villa Sofia-Cervello” e il Policlinico di Catania saranno i due hub per l’acquisto e lo smistamento del RoActemra (Tocilizumab), il medicinale finora utilizzato, con successo, per il trattamento dei pazienti affetti da polmoniti causate dal Covid-19.

 

di

L’ospedale “Villa Sofia-Cervello” di Palermo e il Policlinico “Vittorio Emanuele” di Catania saranno i due hub per l’acquisto e lo smistamento del RoActemra (Tocilizumab), il medicinale finora utilizzato, con successo, per il trattamento dei pazienti affetti da polmoniti causate dal Covid-19.

Lo ha deciso l’assessore regionale alla Salute Ruggero Razza. In una nota indirizzata ai dirigenti generali delle Aziende sanitarie, il componente del governo Musumeci ha individuato la struttura palermitana come riferimento per i Centri ospedalieri del bacino occidentale (Agrigento, Caltanissetta, Palermo e Trapani), e quella etnea per la zona orientale (Catania, Enna, Messina, Ragusa e Siracusa).

Il Tocilizumab è un farmaco nato per curare l’artrite reumatoide ed è iniettato per via endovenosa prodotto dalla Roche Farma, colosso della farmaceutica che ha effettuato una grossa donazione per aiutare le regioni più colpite dal coronavirus (leggi qui). Le sue caratteristiche lo hanno reso efficace nella riduzione degli effetti del Coronavirus a carico del sistema polmonare.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV