Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
sanità animale

Veterinaria

L'annuncio

Coronavirus, i veterinari specialisti di Messina: «Pronti a scendere in campo contro l’emergenza»

I medici ambulatoriali offrono la propria disponibilità ad operare in supporto al personale sanitario, anche per lo svolgimento di attività di contact tracing.

Tempo di lettura: 3 minuti

PALERMO. In situazioni particolari come l’attuale emergenza pandemica ognuno di noi è chiamato alla responsabilità e alla collaborazione. Con tale spirito, consapevoli della gravità della diffusione dei contagi da Coronavirus, i medici veterinari specialisti ambulatoriali di Messina offrono la propria disponibilità ad operare in supporto al personale sanitario, anche per lo svolgimento di attività di contact tracing, similmente a quanto già attuato in numerose realtà sanitarie nazionali.

Secondo il Codice Deontologico, infatti, “il medico veterinario svolge la propria attività professionale al servizio della collettività e a tutela della salute degli animali e dell’uomo».

Più del 60% delle malattie infettive emergenti (EIDs – Emerging Infectious Diseases), identificate a partire dal 1940, hanno un’origine zoonotica (cioè sono trasmesse dagli animali). Moltissimi spillover sono avvenuti- e avvengono tutt’oggi- tra specie non umane, come nel caso dei suini domestici (PEDV), influenzavirus tipo A –IAV (influenza aviaria) o del H5N1 Arbovirus (virus trasmessi da artropodi).  Tra queste malattie troviamo West Nile, Zika, Chikungunya, Dengue, Rift Valley Fever, Ebola, CoV-2, HIV, SARS e MERS.

Tutto ciò ci deve far comprendere quanto questi fenomeni siano direttamente connessi al mondo della medicina veterinaria, ancora una volta il luogo in cui studiare e prevenire le origini di queste emergenze, ovviamente insieme ad altre professioni.

Oggi alla medicina veterinaria tocca un ruolo oneroso nella ricerca e nel contrasto di fenomeni che coinvolgono tutto il pianeta, pertanto serve una forte iniezione di veterinari negli organici degli enti sanitari macelli, dei mercati, degli allevamenti, per fronteggiare svariati fenomeni che vanno dal randagismo, alle emergenze legate agli animali selvatici.

«In tutti questi contesti e in molti altri il medico veterinario è il professionista dotato di competenze complete ed adeguate alla gestione ordinaria e alle emergenze e non si può più attendere un ricambio generazionale, specie in un momento di emergenza come quello che stiamo vivendo», affermano i medici veterinari specialisti ambulatoriali di Messina, sottolineano che questi professionisti «con spirito di abnegazione, responsabilità e professionalità, malgrado le comprensibili preoccupazioni aggiunte dal pericolo per la propria salute e quella delle proprie famiglie per covid-19, brucellosi, tubercolosi, ecc, continuano a dare un fondamentale supporto alla Salute Pubblica, così come prescritto nelle indicazioni Ministeriali. Sono competenti in tema di biosicurezza, assicurano i controlli sanitari da effettuarsi sugli animali vivi, sui prodotti di origine animale destinati al consumo, il controllo del randagismo, a tutela della popolazione e del comparto agro-zootecnico con il correlato indotto. Le produzioni agro-zootecniche locali sono da sempre patrimonio fondamentale del nostro made in Italy, storicamente hanno rappresentato un importante traino economico nel panorama nazionale e lo saranno ancora nella delicata fase di ripresa che stiamo per affrontare».

Infine, i medici veterinari aggiungono che «la valorizzazione delle risorse umane costituisce il prioritario strumento per rispondere alle esigenze di Salute Pubblica, considerando che la prevenzione delle zoonosi, piuttosto che la gestione delle stesse in fase di emergenza conclamata, costituisce il più adeguato percorso in termini di efficienza e appropriatezza che guidano l’azione della Pubblica Amministrazione».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati