Coronavirus, Confintesa Sanità: «Ecco come tutelare gli operatori della Seus 118»

9 Marzo 2020

Il sindacato chiede lo smart working per il personale amministrativo e il tampone per il personale autista-soccorritore che ha espletato dei servizi con pazienti per cui poi è stato confermato la positività al CoVid-19.

 

di

«L’utilizzo laddove possibile, dello smart working per il personale amministrativo e il tampone per il personale autista-soccorritore che ha espletato dei servizi con pazienti per cui poi è stato confermato la positività al CoVid-19, oltre alla diminuzione del contatto tra queste due categorie di lavoratori, favorendo le comunicazioni telefoniche ed informatiche».

Sono alcune misure richieste alla Seus, la società partecipata dalla Regione Siciliana che cogestisce il 118 in Sicilia, da Confintesa Sanità.

«Si tratta di iniziative volte alla diminuzione dei rischi da contagio CoVid-19- sottolinea il segretario regionale Domenico Amato- Ci siamo naturalmente basati sulle indicazioni già presenti nelle ultime circolari del Consiglio dei Ministri e nelle Circolari della Regione Siciliana».

TAG PER QUESTO ARTICOLO:

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV