Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui

ASP e Ospedali

La nota del sindacato

Coronavirus, Cimo all’attacco: «A Palermo e provincia i posti letto sono saturi»

Angelo Collodoro replica al commissario provinciale per l'emergenza Covid, secondo il quale invece «nonostante l'incremento del numero dei positivi, non c'è stato il tracollo negli ospedali».

Tempo di lettura: 2 minuti

PALERMO. «Si resta basiti ed attoniti nel leggere le dichiarazioni del Commissario Costa alla Commissione Sanità dell’Ars. Si resta basiti nel leggere che a Palermo non c’è stato il tracollo degli ospedali. C’è da chiedersi come viene immaginato il tracollo? Con gli ospedali da campo?». Lo afferma Angelo Collodoro (Cimo, nella foto di Insanitas), commentando le dichiarazioni del commissario provinciale per l’emergenza Coronavirus secondo il quale invece «tracciamento e screening sono indiscutibilmente ai primo posti ed è il motivo per cui, nonostante l’incremento del numero dei positivi, non c’è stato il tracollo dei posti letto negli ospedali. A Palermo siamo al 94% del tracciamento, un numero in Italia raggiunto da pochissime province». Insanitas ha chiesto una replica allo stesso Costa, il quale si limita a dire “no comment”.

Collodoro aggiunge: «I posti Covid di Palermo e provincia sono saturi, i medici dei Pronto Soccorso fanno i salti mortali per trovare ed assicurare posti letto foss’anche a Marsala. Teatrino patetico ed assolutorio, come da copione, quello andato in scena alla Commissione Sanità. Scene di un film visto già un anno fa.  Ma il fatto è che il re è nudo e non è più credibile, posto che lo fosse mai stato. Avanti così, con i numeri al lotto…».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati