terapisti

Coronavirus, aumentano i casi a Messina: sette contagiati al Bonino Pulejo

20 Marzo 2020

Dopo i test effettuati in seguito alla scoperta di un caso all’interno del centro, riguardante un uomo di 48 anni, ricoverato in riabilitazione presso la struttura.

 

di

MESSINA. Aumentano i contagi nella città dello Stretto, 7 persone sarebbero risultate positive all’interno dell’IRCCS Neurolesi, dopo i test effettuati in seguito alla scoperta di un caso all’interno del centro, riguardante un uomo di 48 anni, ricoverato in riabilitazione presso la struttura.

Non solo, secondo quanto rivelato dal sindaco Cateno De Luca i contagiati facenti parte della comitiva tornata dalla vacanza a Madonna di Campiglio sarebbero arrivati a 10. “Non posso fare i nomi – ha affermato il primo cittadino – perché il prefetto e l’autorità giudiziaria ci hanno imposto di non farlo”. “I nominativi in nostro possesso – ha continuato De Luca – da 116 sono diventati 135 e abbiamo scoperto anche un altro gruppo che è partito l’8 marzo per la Val d’Aosta, diretto in una struttura che il giorno dopo è stata chiusa a causa del virus”.

“Lo scorso 17 marzo – ha poi evidenziato il sindaco – quando ci siamo recati presso gli uffici dell’ASP per ottenere i dati dei partecipanti alla vacanza sulla neve, abbiamo scoperto la presenza di oltre 1000 email, che non erano state scaricate e molte di queste riguardavano le segnalazioni riferite al Coronavirus. Inoltre, l’ASP ci ha comunicato un dato impreciso su coloro che avevano fatto la procedura di autodenuncia, parlando di circa 40 persone, mentre dalla nostra verifica ne sono emerse 70”.

Ecco la replica dell’Asp di Messina.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV