Coronavirus, al via posti letto anche all’ospedale di Termini Imerese

12 Novembre 2020

Ne sono previsti circa 50 di degenza ordinaria e 8 tra terapia intensiva e sub-intensiva. Reclutati pure 14 medici che da oggi prenderanno servizio al “Cimino”.

 

di

PALERMO. Anche l’ospedale “Cimino” di Termini Imerese scende in campo nella lotta contro il Coronavirus. È al via, infatti, l’attivazione di 58 posti letti dedicati, come conferma ad Insanitas Renato Costa, commissario per l’emergenza Covid-19.

«Venticinque di degenza ordinaria già in questa fase, altri 25 entro una settimana e pure 8 di terapia intensiva», sottolinea, aggiungendo che saranno ospitati nei reparti ex Medicina ed ex Chirurgia.

Per quanto riguarda il relativo personale, in parte verrà da operatori già in servizio a Termini Imerese e il resto da nuovi reclutamenti.

AGGIORNAMENTO: Dall’Asp di Palermo arriva la conferma rispetto a quanto anticipato da Insanitas.

«Quindici posti letto per pazienti Covid positivi nel primo step di ieri sera che diventeranno 32, già, nella giornata di oggi, sono stati realizzati all’Ospedale “Cimino” di Termini Imerese», si legge in un comunicato stampa.

Sono ospitati al secondo piano della struttura con ingresso e percorsi separati dal resto del nosocomio che mantiene immutata l’offerta sanitaria. I tecnici dell’Azienda provinciale del capoluogo hanno lavorato intensamente per adeguare in brevissimo tempo gli impianti e la struttura. I posti letto sono 24 di degenza ordinaria ed 8 tra terapia intensiva e sub intensiva.

La Direzione aziendale dell’Asp di Palermo ha anche reclutato altri 14 medici che, già, da oggi prenderanno servizio al “Cimino” di Termini Imerese.

Nell’ultima settimana l’Asp di Palermo ha reclutato complessivamente 270 operatori tra medici (219), infermieri (39) e tecnici della prevenzione (12), tutti destinati alle attività legate all’emergenza coronavirus.

L’Azienda sanitaria provinciale del capoluogo oltre ai posti-letto attivati negli Ospedali di Partinico, Petralia Sottana e Termini Imerese, ha realizzato altri 290 posti a bassa intensità di cura: 180 al Covid Hotel San Paolo; 30 RSA Covid di Borgetto; 40 Domicilio Protetto di Castelbuono e 40, complessivi, in due strutture del “Buon Pastore” di Palermo.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV