Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui

ASP e Ospedali

Il taglio del nastro

Coronavirus, al via le vaccinazioni al Palarescifina di Messina

Il centro si aggiunge a quello già presente all’ex Fiera e a quello sito presso l’Ospedale Militare

Tempo di lettura: 3 minuti

Questa mattina a Messina è stato inaugurato un nuovo hub vaccinale al PalaRescifina, il secondo più grande della Sicilia dopo quello presente a Palermo. Il centro si aggiunge a quello già presente all’ex Fiera e a quello sito presso l’Ospedale Militare, e consta di 24 postazioni per l’anamnesi e di 12 box per l’inoculazione dei vaccini. “Tra oggi e domani completeremo tutto – ha dichiarato il commissario straordinario il prof. Alberto Firenze – domenica verrà infatti inaugurato il centro di Brolo e poi saremo veramente pronti per questi due mesi cruciali di campagna vaccinale, in questa parte della Sicilia. Questo tipo di strutture è facilmente modulabile, effettueremo non meno di 1000-1500 vaccinazioni al giorno, che potranno essere incrementate quando dal 3 giugno prossimo inizieranno ad arrivare ulteriori dosi. Sempre nel mese di giugno abbiamo in programma di raggiungere direttamente a casa con il camper i resistenti al vaccino over 80 nei comuni con meno di 1000 abitanti”.

Soddisfatto il direttore generale ff dell’ASP di Messina, il dott. Bernardo Alagna :” Finalmente siamo arrivati al completamento di tutte le sedi vaccinali della provincia di Messina. Stiamo terminando la vaccinazione delle Eolie che stanno per diventare Covid-free e la stessa cosa vogliamo fare anche nel distretto turistico di Taormina. Successivamente, secondo le indicazioni dell’Assessorato regionale proseguiremo con le vaccinazioni dei maturandi e degli over 60, per poi prossimamente eliminare il sistema di gabbie per età e poter vaccinare tutti. Sarebbe poi una bella opportunità, qualora il commissario riterrà che ci sia la domanda, partire con le vaccinazioni nelle ore serali così come è stato fatto a Palermo, per raggiungere le fasce più giovani”.“Questo hub – ha aggiunto Salvo Cocina dirigente generale del Dipartimento di protezione civile Regionale – fa parte di una rete voluta dal Governo della Regione già a febbraio, e per estensione rappresenta una delle più grandi della Sicilia. L’obiettivo di queste strutture è quello di sgravare i centri vaccinali degli ospedali per arrivare ad effettuare una vaccinazione di massa”.

Presenti anche il sindaco di Messina Cateno De Luca, gli assessori comunali Dafne Musolino e Massimiliano Minutoli e il dirigente regionale della Protezione Civile Bruno Manfrè. “Oggi si conclude quanto avevamo deciso durante la visita del Generale Figliuolo negli scorsi mesi. Cercheremo di rendere questo luogo più accogliente – ha affermato De Luca – per permettere alla gente di considerare normale il fatto di venire a vaccinarsi. Ringrazio la Protezione Civile, il presidente della Regione, tutto il personale e i volontari. Questo nuovo hub rappresenta la dimostrazione che quando si converge tutti verso un unico obiettivo, l’obiettivo si raggiunge”.L’hub del PalaRescifina ha ricevuto inoltre la benedizione da parte di don Sergio Siracusano, parroco della parrocchia “Della Sacra Famiglia” del villaggio Cep di Messina.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati