Coronavirus, al via in Sicilia le vaccinazioni dei farmacisti e dei loro collaboratori

5 Febbraio 2021

Recependo le richieste di Federfarma e degli Ordini professionali dell'Isola, l'assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, li ha inseriti nelle categorie prioritarie, purchè solo se laureati.

 

di

PALERMO. Recependo le pressanti richieste di Federfarma e degli Ordini professionali dell’Isola, l’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, ha inserito anche i farmacisti e i loro collaboratori, purchè laureati, nelle categorie prioritarie da vaccinare contro il Covid-19.

Sono stati appena definiti con le Asp i relativi protocolli da inserire nel Piano vaccinale e sono già aperte le prenotazioni. Le somministrazioni saranno organizzate secondo le indicazioni delle Asp competenti e dei relativi centri vaccinali e in base alle disponibilità di dosi.

«Ringraziamo- dice Roberto Tobia (nella foto di Insanitas), segretario nazionale di Federfarma e presidente di Federfarma Palermo- l’assessore Razza, il Dipartimento “Dasoe” e il Commissario Covid per avere ricompreso i farmacisti e i loro collaboratori fra le categorie di operatori sanitari in prima linea da proteggere prioritariamente dal rischio di contagio. Ciò aiuterà la nostra categoria a garantire meglio la continuità delle prestazioni assistenziali ai cittadini. Ci auguriamo che il prossimo passo sia la decisione, già assunta da altre Regioni, di utilizzare anche le farmacie come punti di vaccinazione per contribuire al più rapido raggiungimento dell’immunità di gregge nella popolazione siciliana».

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV