Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
Mario Paino midollo osseo medicina trasfusionale carenza di sangue

ASP e Ospedali

Isolato e potenziato

Coronavirus, al Papardo un nuovo reparto di Malattie infettive

Già attivati 11 nuovi posti letto nella ex struttura cosiddetta “Papardino” e 6 posti di terapia intensiva. L’intero reparto è dotato delle più moderne attrezzature e della tecnologia che permette la pressione negativa

Tempo di lettura: 2 minuti

MESSINA. Una settimana di duro lavoro al Papardo per mettere in cantiere il nuovo reparto di Malattie Infettive così come voluto dalla Direzione Generale e Sanitaria.

Sorgerà in un’ala dell’Ospedale distante dagli altri reparti per garantire un protocollo di sicurezza indispensabile per il prosieguo dell’attività medica che si vuole preservare.

Sono stati attivati 11 nuovi posti letto nel reparto sito nella ex struttura cosiddetta “Papardino” e 6 posti di terapia intensiva. L’intero reparto è dotato delle più moderne attrezzature per far fronte all’emergenza da Covid-19.

Il nuovo reparto è dotato inoltre della tecnologia che permette la pressione negativa, onde evitare potenziali contagi all’esterno. Nelle prossime settimane saranno disponibili ulteriori posti di degenza Covid e di Terapia Intensiva.

“Siamo pronti a fare il nostro dovere- dichiara il Direttore Generale Mario Paino– come stiamo già facendo. Da una parte nella cura dei pazienti ricoverati e che hanno contratto il covid-19, dall’altra per garantire l’analisi dei tamponi così come ci è stato richiesto dalla Regione per tutta la macro-area Sicilia orientale. Il nuovo polo di Malattie Infettive risulta essere una struttura all’avanguardia, nella speranza che i numeri andranno a decrescere dopo le misure di contenimento adottate dal governo. Restate a casa e non affollate il pronto soccorso, informate invece i vostri medici di famiglia e i numeri regionali dedicati all’emergenza. Un grazie va infine a tutti i medici e gli operatori sanitari impegnati in trincea a combattere il virus”.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati