papardo

ASP e Ospedali

Codice Rosa

Coronavirus, al Papardo il servizio contro la violenza sulle donne

Codice Rosa, sostegno psicologico e medico e numero verde.

Tempo di lettura: 2 minuti

In momento così delicato come quello di restare a casa per contenere il diffondersi del coronavirus, le donne possono trovarsi a vivere episodi di violenza fisica e non.

I dati ci raccontano di una situazione che sta pian piano crescendo tanto da allertare il Dipartimento per le Pari Opportunità del Ministero del Lavoro e lo stesso Premier Conte di cui si riportano le dichiarazioni di due giorni fa: “La prescrizione di evitare il più possibile gli spostamenti e rimanere presso le proprie abitazioni se non per esigenze primarie – recita l’appello – se risponde a legittime e indiscutibili ragioni di esigenza di Salute pubblica” rischia però di creare “l’emergenza nell’emergenza: ossia le conseguenze che tali restrizioni possono avere nei contesti familiari segnati dalla presenza di maltrattamenti e violenze, fenomeni che nel nostro Paese sono purtroppo diffusi e sommersi”.

La preoccupazione è dimostrata dai numeri: negli ultimi 15 giorni le chiamate al 1522 si sono dimezzate rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. E di circa il 50 per cento sono diminuite anche le denunce alle forze dell’ordine.

Il servizio di Pronto soccorso dell’A.O. Papardo, a tal proposito, continua a garantire tutto il sostegno alla “fragilità” con i servizi del Codice Rosa, del sostegno psicologico e medico, in collaborazione con le associazioni e le forze dell’Ordine e sottolinea che è sempre attivo 24 ore su 24 in aggiunta al 1522 il numero verde, gratuito, dedicato alle richieste di aiuto e sostegno alle vittime di violenza e stalking.

Alle vittime di violenza viene quindi assicurato un percorso interno all’Ospedale senza rischio di contagio o pericolosità.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.