Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
infermiere di famiglia

Dal palazzo

La nota

Convenzione tra Asp di Messina e “Giglio”, De Luca (M5S): «Si faccia piena luce»

Il deputato regionale ha chiesto che del caso relativo all'ospedale di Mistretta si occupi la Commissione Sanità dell'Ars.

Tempo di lettura: 2 minuti

MISTRETTA . La convenzione tra la Fondazione Giglio e l’Asp di Messina finisce sul tavolo della Commissione Salute dell’Ars. Antonio De Luca (nella foto), deputato regionale del Movimento Cinque Stelle nonché componente della VI commissione, ha chiesto l’audizione del Commissario Straordinario dell’Asp di Messina, Bernardo Alagna, del presidente della Fondazione Giglio di Cefalù, Giovanni Albano, del direttore sanitario dell’Ospedale di Mistretta, Paolina Reitano e dell’assessore Regionale della Salute, Ruggero Razza.

«È arrivato il momento- afferma il parlamentare regionale- di fare piena luce sui termini della suddetta convenzione, che avrebbe dovuto portato gli specialisti e l’equipe di urologia del Giglio a lavorare nel presidio ospedaliero di Mistretta. Bisogna poi capire quali sono le condizioni economiche della convenzione, come sono distribuiti oneri e ricavi e se la stessa mette a rischio i posti letto e il personale sanitario di Mistretta. Se la convenzione non migliora i servizi nei confronti dell’utenza territoriale e taglia i posti letto va modificata».

«Nelle scorse settimane- continua il Portavoce pentastellato- la Uil-Fpl di Messina ha presentato una denuncia alla Procura della Corte dei conti ipotizzando un possibile danno erariale per l’Asp di Messina e sembrerebbe che, in esito a ciò, i vertici regionali abbiano deciso di sospendere la convenzione. La seduta della VI commissione sarà un’importante occasione per delineare in maniera trasparente il quadro all’interno del quale si è operato fino ad oggi. Va soprattutto chiarito se con tale convenzione si è davvero pensato a potenziare l’ospedale di Mistretta o se invece siamo dinanzi all’ennesimo bluff, visto, ad esempio, che pare continui a mancare l’ambulatorio di urologia, che è di fondamentale importanza vista l’età media dei residenti del comune nebroideo».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche