ASP e Ospedali

Il tema

Contratti in scadenza, la Cisl Fp: «A rischio i servizi per gli utenti»

Il sindacalista Alessandro Farruggia lancia l'allarme con una nota rivolta ai vertici dell'Asp di Agrigento

Tempo di lettura: 2 minuti

Il coordinatore territoriale della sanità pubblica e privata dalla Cisl Fp Alessandro Farruggia, lancia l’allarme su contratti in scadenza a fine dicembre all’Asp di Agrigento con una nota inviata al commissario straordinario Mario Zappia, al direttore sanitario Gaetano Mancuso, al direttore amministrativo Alessandro Mazzara e al responsabile dell’area risorse umane dell’Asp, Calogero Muscarnera.

«Abbiamo necessità di immediate indicazioni rispetto alle procedure di stabilizzazione del personale incaricato che ha maturato i requisiti previsti dalla legge Madia e i 18 mesi di servizio per l’emergenza Covid- sottolinea il sindacalista- Quello che emerge dalle varie segnalazioni dei diversi poli ospedalieri aziendali è l’incertezza e la preoccupazione di numerosi infermieri, ostetriche, oss, tecnici di radiologia e laboratorio biomedico con contratto in scadenza al 31 dicembre e con ancora numerosi giorni di ferie da smaltire. Ad oggi, inoltre, vi è concretamente il potenziale rischio di non poter neppure garantire i livelli di assistenza ai pazienti già dal mese di dicembre».

Quest’ultimo aspetto dipende, secondo il sindacato, anche dalle «dotazioni organiche non congrue rispetto ai servizi da erogare, frutto della poca collaborazione dell’Azienda con il sindacato. Per questo rappresentiamo a chi di competenza la necessità di una modifica qualitativa delle dotazioni organiche, al fine di mantenere in servizio tutto il personale oggi assunto per l’emergenza Covid, fondamentale per la sostenibilità di tutto il sistema sanitario territoriale, diversamente, la riduzione delle attività ordinarie sarà inevitabile con gravi ricadute sull’utenza. Come Cisl Fp- conclude Farruggia- riteniamo di non poterci permettere di perdere ulteriori professionisti viste le criticità da tempo rilevate e denunciate».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche