Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui

ASP e Ospedali

Il provvedimento

Contrasto del Covid ad Enna, Razza nomina un commissario

Accogliendo una richiesta del direttore generale dell'ASP l'assessore regionale alla Sanità ha affidato l'incarico a Paola Pesce.

Tempo di lettura: 2 minuti

ENNA. Accogliendo una richiesta del direttore generale dell’Asp di Enna, l’assessore regionale alla Sanità Ruggero Razza ha nominato Paola Pesce quale Commissario per la gestione delle attività di contrasto alla pandemia in Provincia di Enna. «La scelta della d.ssa Pesce-  commentano il dg Francesco Iudica e il direttore sanitario Emanuele Cassarà – è, e siamo grati al Governo regionale per averlo voluto rendere evidente, il riconoscimento del buon lavoro sinora svolto dall’ASP di Enna e dalla stessa d.ssa Pesce che potrà cosi dare continuità e consolidare il modello di organizzazione aziendale nella gestione del COVID».

Nella sua nota di richiesta di nomina di un Commissario COVID, Iudica aveva evidenziato, tra l’altro: «… dopo avere affrontato la prima fase pandemica con risultati che pongono la Provincia di Enna fra quelle che meglio, e in modo diffuso nel territorio, hanno assicurato l’accesso alla vaccinazione, siamo ora l’Azienda Sanitaria che in Sicilia registra il miglior rapporto prenotati/target. Si rende necessario, pertanto, organizzarsi per il tempo che abbiamo davanti».

«Se finora- continuava la richiesta- non sono mai mancati impegno, visione, generosità, oggi occorre superare l’attuale modello organizzativo che ha visto le risorse umane impegnate nella lotta alla pandemia prive di un’autonoma e distinta organizzazione e determinare la nascita di un gruppo di lavoro stabilmente ed esclusivamente dedicato alla lotta alla pandemia, che possa contare su risorse stabili, competenze e responsabilità definite, a cui affidare la sfida, non più provvisoria, ma stabile, della vaccinazione e la prevenzione pandemica per tutti e in tutti i Comuni che afferiscono alla scrivente ASP».

Per tali motivazioni si è chiesto all’ assessorato di voler procedere «alla individuazione e nomina di una figura dirigenziale cui affidare in modo esclusivo, senza altro compito che questo, il governo delle risorse umane e l’attuazione nel territorio ennese, secondo le specificità dello stesso, delle indicazioni e degli obiettivi indicati dai Governi nazionale e regionale».

Iudica e Cassarà si dicono certi che «la d.ssa Pesce saprà, ancor di più e meglio, valorizzare, coordinare, rendere produttive le risorse dedicate alla pandemia e realizzare il progetto di una ASP sempre più Azienda Sanitaria di Prossimità».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati