Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
emergenza covid test sierologici commissione sanità ddl sprechi deroga nomine manager azzardo

Dal palazzo

L'audizione all'Ars

Commissione Sanità: Razza e La Rocca si difendono, l’opposizione va all’attacco

"Nessun inganno nei posti letto comunicati a Roma", hanno sottolineato l'assessore e il burocrate durante l'audizione all'Ars. Ma il M5S e il Pd non credono a questa tesi.

Tempo di lettura: 2 minuti

PALERMO. Ruggero Razza e Mario La Rocca si sono difesi, le opposizioni vanno all’attacco. Si è così svolta la seduta di oggi in VI Commissione Ars, convocata d’urgenza per audire l’assessore e il dirigente generale del Dipartimento alla Pianificazione strategica.

Una sessione lunga, estenuante e dai toni accesi.  Secondo la tesi di Razza e La Rocca, nessuna menzogna sarebbe stata architettata dalla Regione sui posti letto di terapia intensiva, tanto più nessuna pressione indebita è stata esercitata nei confronti dei manager che ricevevano la chat audio resa nota su “La Sicilia”.

Nei confronti di Razza adesso pende pure una mozione di censura presentata da Movimento 5 Stelle, Pd e Cento Passi. La mozione sarà discussa domani a Sala d’Ercole.

Intanto, come detto, le opposizioni giudicano insufficienti e lacunose le tesi difensive di Razza e La Rocca.

“Chiarezza sui posti letto? Manco per sogno”, dicono i parlamentari M5s della commissione Giorgio Pasqua, Francesco Cappello, Salvatore Siragusa e Antonio De Luca. “Dall’assessore Razza nessun dato, ma solo una sterile, e a tratti patetica, difesa d’ufficio del suo dirigente La Rocca. Chi si illudeva che da questo governo, che ha fatto della mancanza di trasparenza la sua bandiera, arrivassero precise e dettagliate spiegazioni, è servito”.

Nella nota dei Cinquestelle si legge ancora: “Avremmo voluto far vedere ai cittadini coi propri occhi questa magistrale esibizione di arrampicata sugli specchi messa in atto dall’accoppiata Razza-La Rocca, ma purtroppo la nostra richiesta di diretta streaming, come ampiamente previsto, non è stata autorizzata da Miccichè. Certo, se bastasse occultare le cose per vincere la guerra contro il virus, il Covid in Sicilia sarebbe già defunto da un pezzo.

Assente per “protesta” il vicepresidente Carmelo Pullara che scriveva: “Sto riflettendo se presenzierò in Commissione per l’audizione del’Assessore alla Salute Razza e il dirigente generale Mario La Rocca. Da mesi facciamo riunioni in commissione senza però alcun risultato, non solo non veniamo ascoltati sulle problematiche, men che meno su eventuali soluzioni che prospettiamo, ma soprattutto non riceviamo risposte”.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati