Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
ruggero razza, infortuni sul lavoro morbillo farmaci oncologici violenza sessuale corruzione rete ospedaliera anestesisti commissari medicina generale cordoglio risparmio energetico contratti manager trauma center sclerosi multipla

Dal palazzo

Il comunicato

Commissari illegittimi, l’assessorato alla Salute: «La sentenza della Consulta non travolge gli atti già compiuti»

Il governo regionale guidato da Nello Musumeci ha dato mandato a Ruggero Razza «di assumere ogni determinazione in ordine alla esecuzione della pronuncia della Corte Costituzionale nei termini previsti dalla legge». In ogni caso il 23 luglio si insedia la commissione che nominerà i nuovi direttori generali.

Tempo di lettura: 1 minuto

«Le sentenze della Corte Costituzionale producono i loro effetti dal momento della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. E gli effetti non travolgono gli atti già compiuti».

Lo si legge in un comunicato stampa dell’assessorato regionale alla Salute, a commento della sentenza con la quale la Consulta ha giudicato illegittime le nomine dei commissari della Sanità siciliana insediatisi ai tempi del governo Crocetta.

Ora il governo regionale guidato da Nello Musumeci ha dato mandato all’assessore Ruggero Razza (nella foto), «di assumere ogni determinazione in ordine alla esecuzione della pronuncia della Consulta nei termini previsti dalla legge che, peraltro, consentono di definire il procedimento dopo il formale insediamento della commissione istituita per il procedimento di nomina dei direttori generali, previsto per il 23 luglio prossimo».

Alla luce della programmazione dei lavori «verrà deciso se adottare la mera conferma tecnica dei commissari, ovvero se introdurre alcuni elementi di novità».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati