Dal palazzo

Il congresso

Cisl FP Sicilia, Montera riconfermato segretario

Rieletto all'unanimità. Nella segreteria regionale anche Margherita Amiri, new entry con delega alla Funzioni locali, e l'uscente Marco Corrao, con delega alla Sanità.

Tempo di lettura: 2 minuti

PALERMO. Il segretario generale della Cisl Fp Sicilia Paolo Montera è stato rieletto all’unanimità nell’ambito del VI Congresso, che si è svolto oggi a Palermo al Cinema De Seta dei Cantieri culturali della Zisa (CLICCA QUI per il servizio video di Insanitas).

«Un’elezione che mi emoziona e mi riempie di orgoglio- ha commentato Montera- perché quello che ho ottenuto oggi è in realtà il risultato di tutta la squadra che in questi anni si è creata e si è fortificata, nella collaborazione con i territori, con la Cisl Fp nazionale, con la Confederazione di Sebastiano Cappuccio”. Al fianco di Montera, nella segreteria regionale, siederanno Margherita Amiri, new entry con delega alla Funzioni locali, e l’uscente Marco Corrao, con delega alla Sanità.

«Siamo pronti a lavorare per il futuro che ci attende e per questo abbiamo stilato un programma in 4 punti per il rilancio della Pubblica amministrazione e della Sanità della Sicilia. E sono: la riforma organica della pubblica amminica amministrazione regionale, la riforma del sistema delle autonomie locali e delle ex province, il rinforzamento della sanità regionale a partire dalla medicina del territorio e di comunità, e, a monte di tutto, la riforma dell’Accordo Stato-Regione, per avviare il necessario turn over negli uffici dell’amministrazione regionale e nel Corpo forestale della Regione Siciliana».

«Ci dobbiamo intestare delle battaglie- ha detto il segretario generale della Cisl Fp nazionale, Maurizio Petriccioli– e la prima è modificare l’organizzazione del lavoro nelle pubbliche amministrazioni. È anche questo che dovrà fare la Cisl nei prossimi anni».

«Chiederemo al Governo regionale- ha aggiunto il segretario generale della Cisl Sicilia, Sebastiano Cappuccio– anche un accordo di prospettiva sul Pnrr che parta dal confronto nei tavoli di partenariato. Questa è la fase più importante, quella della programmazione, e noi non possiamo restarne esclusi. Promuoviamo la massima autonomia delle federazioni ma ci aspettiamo anche una grande confederalità nell’affrontare le questioni più importanti».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche