Policlinici

Inchiesta "Università Bandita"

Chirurgia a Catania, per i concorsi “pacta sunt servanda”

L'inchiesta della procura etnea ha messo sotto la lente di ingrandimento 27 concorsi, tra questi molti nel settore medico

Tempo di lettura: 1 minuto

Sono ventisette i concorsi dell’ateneo finiti nel mirino della procura di Catania nell’ambito dell’inchiesta “Università bandita” che ha scoperchiato un presunto pentolone zeppo di “accordi” tra rettori, professori universitari, commissioni compiacenti e ricercatori per “cucire” su misura le selezioni.

Tanti gli indagati che fanno riferimento al mondo dei camici bianchi. A partire dal rettore, dimessosi proprio qualche giorno fa, Francesco Basile, si annoverano – tra gli altri – Francesco Di Raimondo, professore ordinario di malattie del sangue, Giovanni Puglisi, già direttore del dipartimento di scienze del farmaco, Stefano Puleo, professore ordinario di chirurgia generale, Giuseppe Sessa, presidente della facoltà di medicina e Filippo Drago, direttore dipartimento scienze biomediche.

Sono ben 66 gli indagati – anche appartenenti ad altre università – che secondo la magistratura avrebbero messo in piedi un “sistema squallido e di malaffare diffuso” in grado di determinare l’esito dei concorsi universitari. Nelle ultime ore sono in corso gli interrogatori dinanzi al gip.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche