Dal palazzo

La protesta

“Chemioterapia Tour”, la provocazione per ribadire il diritto alla Salute degli eoliani

«Mentre a Salina si garantiscono screning gratuiti per tre giorni in compagnia di Vip, per i restanti 362 giorni la Sanità eoliana va in vacanza», sottolineano dal Comitato "L'ospedale di Lipari non si tocca".

Tempo di lettura: 2 minuti

MESSINA. «Mentre a Salina si garantiscono screning gratuiti per tre giorni in compagnia di Vip, per i restanti 362 giorni invece la Sanità eoliana va in vacanza»: si legge in un post del Comitato “L’ospedale di Lipari non si tocca” che provocatoriamente scrive del “Chemioterapia Tour”, definendolo «un affascinante viaggio per i malati di tumore dalle isole Eolie verso gli ospedali più vicini». Un’odissea, ad esempio, è quella per andare al “San Vincenzo” di Taormina, che dura numerose ore e all’insegna di disagi.

«Non ci servono 3 giorni di ”salute’‘, ne vogliamo 365!» sottolineano non a caso dal Comitato a margine  della XI edizione del Marefestival “Premio Massimo Troisi’ che si è tenuta a Salina e ha visto l’intervento anche di esponenti dell’Asp messinese.  «Sia detta la verità sulla situazione sanitaria alle Eolie.  Noi eoliani vogliamo scegliere la vita, e voi invece ci avete lasciati al nostro destino di zone periferiche ed emarginate» aggiungono, sottolineando: «Siamo una comunità di circa 20.000 persone, abbandonata, senza cure e sicurezza sanitaria. Non abbiamo più un ospedale funzionante, dobbiamo spostarci, affrontando difficoltà e spese anche per gli esami più banali. Le nostre vite sono legate all’elisoccorso, chiuse le sale operatorie, niente cardiologi né anestesisti, chiusa la camera iperbarica, chiuso il punto nascita. I malati oncologici costretti a viaggi stressanti e mortificanti per sottoporsi a terapie salvavita. Sappiamo benissimo che bisogna fare prevenzione, ma alle Eolie non si può fare».

 

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche