Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
lavoratori

Dal palazzo

Il plauso dei sindacati

Cgil, Cisl e Uil: «Bene il via libera ai fondi destinati al bonus Covid»

I sindacati sottolineano: «Un percorso lungo, approfondito, basato su un confronto costante, ma che ha portato al risultato voluto».

Tempo di lettura: 1 minuto

PALERMO. «Un percorso lungo, approfondito, basato su un confronto costante, ma che ha portato al risultato voluto: criteri più equi per la distribuzione dei fondi destinati al Bonus Covid del personale sanitario pubblico regionale e di Seus 118».

Commentano così Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl la notizia diffusa dall’assessore alla Salute, Ruggero Razza, sulle misure regionali a sostegno dei lavoratori impiegati in prima linea nell’emergenza sanitaria.

«In questi mesi, abbiamo lavorato con il massimo impegno, lasciando ad altri le facili strumentalizzazioni – dicono i segretari generali Gaetano Agliozzo, Paolo Montera ed Enzo Tango– con il solo obiettivo di far arrivare a tutti i lavoratori che hanno fronteggiato la pandemia, anche a rischio della propria vita, un riconoscimento concreto».

«Entro la metà di dicembre avverrà la ripartizione dei fondi statali e regionali, per un totale di quasi 51 milioni di euro, e finalmente i dipendenti del Sistema sanitario regionale (secondo tre fasce di “intensità”) e i dipendenti di Seus 118 (quasi 3.200 lavoratori) troveranno le indennità nelle buste paga per i mesi relativi all’emergenza sanitaria. Voltata questa pagina- concludono Agliozzo, Montera e Tango- solleciteremo la ricerca di risorse aggiuntive per riconoscere il gravoso impegno degli operatori in tutti questi mesi».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati