Sanità privata

La nota

Centri privati di dialisi siciliani, Bica (FdI): «Il tariffario va aumentato»

Il componente della Commissione Sanità dell'Ars commenta la seduta che si è svolta con le associazioni di categoria.

Tempo di lettura: 2 minuti

PALERMO. Durante la seduta del 9 aprile in Commissione Sanità dell’Ars Giuseppe Bica (nella foto), deputato regionale di Fratelli d’Italia, ha ascoltato le Associazioni dei centri privati di dialisi siciliani, insieme ai suoi colleghi deputati.

«Abbiamo ascoltato le loro proposte per migliorare il settore, con un focus sulla maggiore qualità del servizio, l’integrazione più stretta con la rete nefrologica pubblica e l’aumento degli standard di prestazione. Le problematiche legate alla dialisi nella nostra regione richiedono una soluzione tempestiva e mirata, a partire proprio dal sistema tariffario fermo al 2004 e non più adeguato ai tempi odierni- afferma Bica- È necessario un intervento immediato per aumentare la dotazione relativa agli specialisti in Nefrologia, in accordo con il Ministero della Salute, per far fronte alle crescenti necessità sia nel settore convenzionato che pubblico».

«È fondamentale considerare l’importanza della formazione e della specializzazione del personale infermieristico. In questo ambito, sarebbe interessante sviluppare un percorso formativo specialistico in campo dialitico, in sinergia con il CEFPAS, proprio per gli infermieri», ha aggiunto.

Una collaborazione stretta e efficace tra il settore privato e il sistema sanitario pubblico è fondamentale per garantire un’assistenza completa e integrata a tutti i cittadini della regione Sicilia.

«Lavorerò con impegno e determinazione per tradurre queste discussioni in azioni concrete che possano portare a miglioramenti tangibili nel settore dialisi nella nostra regione, nell’interesse del benessere di tutti i cittadini», ha concluso Bica.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche