Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui

Emergenza urgenza

L'annuncio

Centrale Operativa 118 CT-RG-SR: Bartoli direttore dell’Unità Complessa

È stata nominata a seguito del concorso pubblico con delibera del direttore generale del Cannizzaro, all'interno della quale è incardinata l'UOC.

Tempo di lettura: 2 minuti

CATANIA. La dott.ssa Isabella Bartoli è da oggi direttore dell’Unità Operativa Complessa “Centrale Operativa 118” Catania-Ragusa-Siracusa. È stata nominata a seguito del concorso pubblico con delibera di Salvatore Giuffrida, direttore generale dell’Azienda Ospedaliera per l’emergenza Cannizzaro, all’interno della quale è incardinata l’Unità Operativa.

Medico chirurgo specializzato in Anestesia e Rianimazione, con dottorato di ricerca in Patologia traumatica degli arti, la dott.ssa Bartoli da oltre vent’anni è in servizio presso la Centrale Operativa 118 del Cannizzaro, anche con ruoli di responsabilità, e dal 2014 ne è direttore facente funzioni. Dallo stesso anno è referente sanitario per le Grandi Emergenze della Regione Siciliana. Docente in vari corsi di formazione, all’attivo numerose pubblicazioni scientifiche, attualmente è componente del Comitato Etico Catania 2.

La Centrale Operativa 118 che ha sede nell’Ospedale Cannizzaro gestisce il servizio di emergenza-urgenza sanitaria nelle province di Catania, Ragusa e Siracusa: un bacino di 1,8 milioni di persone che nella stagione estiva supera i 3 milioni, con 76 mezzi di soccorso, un elicottero e un modulo sanitario per le maxi-emergenze, cui afferiscono 250 medici e 800 infermieri.

Con il conferimento dell’incarico di responsabilità di struttura complessa, in adesione a specifiche indicazioni da parte del Presidente della Regione Nello Musumeci e dell’assessore alla Salute Ruggero Razza, la gestione della Centrale 118 del Cannizzaro viene adeguata a quella delle Centrali incardinate nelle altre Aziende ospedaliere.

«La figura del Direttore è di fondamentale importanza- spiega il dg Salvatore Giuffrida– nel coordinamento di un servizio estremamente articolato come quello svolto dalla Centrale Operativa 118, in particolare in un territorio densamente popolato e caratterizzato da diversi fattori di rischio. Essa riveste un ruolo strategico nell’ambito del sistema di protezione civile, ma anche all’interno dell’Azienda Cannizzaro, che è ospedale di riferimento per l’emergenza e sede anche della centrale del Numero Unico Emergenze 112. A conferma della rilevanza della funzione, nella dotazione organica della Centrale, di prossima approvazione, è prevista l’implementazione del personale fino a 41 infermieri e 7 medici. Alla dottoressa Bartoli gli auguri di buon proseguimento di lavoro». Nella foto: Diana Cinà, Salvatore Giuffrida e Isabella Bartoli.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati