Dal palazzo

L'intervista di Insanitas

Case e ospedali di comunità, Amato: «Senza personale saranno cattedrali nel deserto»

Il presidente dell'OMCeO Palermo sottolinea: «Oltre alle nuove strutture urgono assunzioni, soprattutto di infermieri e medici».

Tempo di lettura: 1 minuto

PALERMO. «Le case e gli ospedali di comunità non siano “cattedrali nel deserto”: oltre alle nuove strutture, infatti, urge l’assunzione di personale». Lo afferma Toti Amato (nella foto di Insanitas), presidente dell’OMCeO Palermo, commentando la riforma della Sanità territoriale prevista dal “DM 77”.

«C’è in particolare una forte carenzza di infermieri e medici, il nostro auspicio è che sia tolto il tetto di spesa sul personale e che la politica, in particolar modo il Ministero dell’Economia, se ne renda conto ed agisca di conseguenza». CLICCA QUI per il video.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche