Carenza di personale all’Ingrassia, botta e risposta tra sindacati e Asp

16 Novembre 2020

Richiesto il potenziamento dell'organico medico e non medico dell’UOC di Ostetricia/Ginecologia. Contattata da Insanitas, l'Asp annuncia nuove immissioni in servizio.

 

di

PALERMO. «C’è una persistente e grave carenza di personale medico e non medico dell’UOC di Ostetricia/Ginecologia del Presidio ospedaliero Ingrassia».

Lo denunciano i sindacati Cimo, Fesmed, Anaao Assomed e FVM-Area FIALS ADMS, aggiungendo: «L’Unità operativa è costituita da 10 dirigenti medici e dal Direttore dell’UOC. Tuttavia solo 7 dirigenti medici, svolgono attività di servizio h24, perché due sono esclusi da turni di guardia diurni e notturni, nonché dalle reperibilità. Oltretutto un dirigente medico, in atto, è assente perché positivo al Test per SARS-CoV2 e sintomatico”».

Nella nota, firmata da  Angelo Collodoro (nella foto), Bruno Pinzello, Antonino Lo Cicero e Anna Zizza si sottolinea che “la carenza di personale riguarda anche il personale ostetrico ed infermieristico, come già in precedenza segnalato, senza che fosse stato preso alcun provvedimento dall’amministrazione. La sopravvenuta emergenza Covid ha portato alla chiusura del reparto di ostetricia e ginecologia dell’Ospedale Civico di Partinico, convertito in ospedale Covid, e recentemente del reparto di OST/GIN dell’Ospedale “Cervello”. Tali chiusure hanno comportato un notevole incremento di afflusso di pazienti verso l’Ospedale Ingrassia, rendendo ulteriormente critiche le condizioni di lavoro in termini di sicurezza sanitaria».

I sindacati aggiungono: «Le sale parto e la sala operatoria di ostetricia e ginecologia, durante le ore notturne e festive, sono prive dell’infermiere ed il servizio è garantito con il regime della reperibilità notturna e festiva. Per l’assenza di personale per maternità e per malattia il servizio è coperto da due soli infermieri, uno dei quali è in allattamento ed effettua turni di 4 ore giornalieri ma non copre le reperibilità notturne. Un reparto di gravidanza a rischio con annesso reparto di terapia intensiva neonatale non può garantire funzionalità ed efficienza con la sala operatoria sprovvista dell’infermiere in servizio h24».

Da qui l’appello: «È quindi della massima urgenza l’immediata reintegrazione del personale in grado di svolgere turni di guardia diurna e notturna, al fine di offrire garanzie di sicurezza alle pazienti che afferiscono al reparto ed ai servizi ambulatoriali dell’UOC. Sarebbe opportuno, a tal fine, rivedere l’attuale organizzazione del Pronto Soccorso di OST/GIN del PO Civico di Partinico, stante il fatto che tutte le pazienti gravide che si rivolgono ad esso vengono inviate, con i propri mezzi, all’Ospedale Ingrassia senza che abbiano fatto nessun controllo clinico preliminare”.

Secondo i sindacati «assegnare temporaneamente parte del personale medico presso l’Ospedale Ingrassia, in attesa di urgenti assunzioni, consentirebbe di correggere la grave carenza di personale per far fronte all’improvviso aumento della mole di lavoro che l’emergenza Covid ha generato. Basti pensare che il reparto di ginecologia dell’Ospedale Cervello faceva fronte a più di 1.500 parti l’anno. Gran parte delle pazienti che avrebbero dovuto partorire all’Ospedale Cervello afferirà all’Ospedale Ingrassia, mettendo in crisi la già precaria situazione esistente».

LA REPLICA DELL’ASP

Contattata da Insanitas, la Direzione aziendale dell’Asp di Palermo replica così: «Abbiamo definito una procedura concorsuale per Dirigenti Ginecologi che, a breve, saranno messi in servizio a completamento della dotazione organica. Non si esclude la possibilità di incrementare la dotazione con altre unità in funzione delle nuove esigenze della città metropolitana. In ogni caso, da questa mattina, l’organico è stato implementato con un Dirigente Ginecologo che, già, prestava servizio in altra struttura aziendale. Si sta provvedendo, inoltre, ad una ulteriore integrazione di personale infermieristico, mentre risulta coerente con il fabbisogno la presenza di tutto il resto del personale».

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV