ASP e Ospedali

A Palazzo d'Orleans

Cardiochirurgia pediatrica a Palermo, firmato il contratto con il San Donato di Milano

Affidamento triennale del servizio di assistenza medica, infermieristica e consulenza medica specialistica alla nuova UOC dell'Arnas Civico. Il via nel 2023, la guida affidata ad Alessandro Giamberti

Tempo di lettura: 3 minuti

PALERMO. Come anticipato in esclusiva da Insanitas (CLICCA QUI), la Cardiochirurgia pediatrica dopo dodici anni torna a Palermo, grazie a un’alleanza tra due prestigiose strutture sanitarie del Nord e del Sud Italia. È stato firmato stamane a Palazzo d’Orléans, a Palermo, alla presenza del presidente della Regione Siciliana, Renato Schifani, e del vicepresidente del gruppo San Donato e presidente della GKSD Investment Holding, Kamel Ghribi, il contratto per l’affidamento triennale, con eventuale rinnovo di 24 mesi, del servizio di assistenza medica, infermieristica e consulenza medica specialistica alla nuova Unità operativa complessa di Cardiochirurgia pediatrica dell’Arnas Civico-Di Cristina-Benfratelli.

Con una gara a evidenza pubblica, l’Arnas ha aggiudicato il servizio al Policlinico San Donato di Milano, per un importo complessivo triennale di 8.085.000 milioni di euro più Iva, oltre a 320 mila euro di rimborso forfettario annuo. A firmare il contratto il direttore generale dell’Arnas Civico, Roberto Colletti, e l’amministratore delegato del Policlinico San Donato, Sara Mariani. Presenti, tra gli altri, anche il segretario generale della Presidenza della Regione, Maria Mattarella, e il responsabile del nuovo reparto, Alessandro Giamberti.

«Si tratta di una partnership innovativa- ha detto il presidente Schifani– un matrimonio integrato tra pubblico e privato per attivare un circuito di sanità di eccellenza sul tema estremamente sensibile dell’assistenza pediatrica. Questo accordo è per noi importante perché, dopo dodici anni senza un reparto di Cardiochirurgia pediatrica, sarà possibile per i nostri piccoli pazienti non dover ricorrere alle cure degli ospedali del Nord. Puntiamo a diventare centro di riferimento per il Mezzogiorno».

«Abbiamo finalmente portato il nostro know-how anche al Sud, volevamo fortemente raggiungere questo obiettivo- ha affermato Kamel Ghribi– I nostri medici si sono battuti per venire qui e condividere le competenze. Insieme con voi vogliamo restituire sorrisi alla gente e ai bambini che sono il nostro futuro».

Soddisfazione è stata espressa dal direttore generale dell’Arnas Civico, Roberto Colletti: «Questa operazione mi lascia pieno di speranza. Ho potuto riscontrare da parte del gruppo San Donato un interesse vero, creiamo oggi un reparto con professionisti di grande esperienza. Chi ha un bambino malato non ci pensa due volte a prendere un aereo, emigrare per le cure, fare tutti i sacrifici possibili per avere il meglio per il proprio figlio. Ebbene, in Sicilia non sarà più necessario perché con questa convenzione avremo a disposizione professionalità di eccellenza del più grande gruppo imprenditoriale privato italiano nel campo della sanità».

A guidare la nuova Unità operativa complessa, che dovrebbe entrare in funzione entro la metà del 2023, sarà Alessandro Giamberti, già allievo del professore Carlo Marcelletti. «Metteremo in campo tutto l’impegno possibile e tutta la nostra esperienza- ha sottolineato- così come già avvenuto in America del Sud, in varie parti d’Europa e in Africa. Riteniamo che saremo in grado di farlo anche qua a Palermo. Non sarà facile, ma sono assolutamente convinto che ci riusciremo».

Così come previsto dal bando, il San Donato avrà il compito di fornire una propria équipe medico-infermieristica di altissima professionalità, destinata a formare le figure mediche, tecniche e infermieristiche dell’Arnas, che poi dovranno subentrare nel reparto con specifica procedura di selezione.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche