Dal palazzo

In Albania

Campionato Italiano Medici, trionfa la squadra di calcio Trinacria Palermo

Presieduta da Teodoro Guzzetta e sostenuta dall'ordine dei medici guidato da Toti Amato, ha vinto nella ventiduesima edizione.

Tempo di lettura: 3 minuti

La squadra di calcio Medici Trinacria Palermo, presieduta da Teodoro Guzzetta e sostenuta dall’ordine dei medici guidato da Toti Amato, ha conquistato il titolo di campione d’Italia nella ventiduesima edizione del Campionato Italiano Medici, che si è svolto dal 22 al 29 giugno in Albania, a Valona.

Nel corso del torneo, organizzato dalla ASD Nazionale Medici Calcio, in collaborazione con l’AICS, i medici della Trinacria hanno dimostrato una supremazia indiscutibile, vincendo le tre partite di qualificazione con risultati netti, accedendo così direttamente alla semifinale.

A Valona hanno affrontato i campioni uscenti del Napoli, vincendo per 2 a 1 in una partita combattuta. La finale, disputata nello storico stadio del Flamurtari, ha visto i palermitani contro il Cosenza, pluricampione della manifestazione. I gol di Dario Costa e del capitano Claudio Di Gangi hanno portato la squadra siciliana in vantaggio per 2 a 0. Nonostante il tentativo di rimonta dei cosentini, con una rete segnata a cinque minuti dalla fine, la squadra dei tecnici Giuseppe Massei e dall’ex giocatore del Palermo Calcio Giacomo Tedesco, ha mantenuto il vantaggio, conquistando la vittoria.

“Non ci sembra vero ma siamo Campioni d’Italia- ha detto il presidente della squadra Medici Trinacria Teodoro Guzzetta- Una vittoria meritata, frutto di un risultato impeccabile nei comportamenti, nella lealtà sportiva e nella determinazione. Ne siamo orgogliosi perché questo trionfo non rappresenta solo un successo sportivo, ma è un simbolo della dedizione, del lavoro di squadra e dell’impegno che contraddistingue ogni medico”.

A stretto giro sono arrivate anche le congratulazioni del presidente dell’ordine dei medici di Palermo Toti Amato. “Voglio ringraziare tutti i giocatori per il loro impegno e sacrificio- ha detto il presidente- Un grazie speciale va anche agli allenatori e a tutti coloro che, dietro le quinte, hanno lavorato per rendere possibile questo risultato. Questa vittoria è un motivo di orgoglio per tutti noi e un esempio di come, uniti, si possono raggiungere grandi obiettivi. Continueremo a sostenere l’importanza dello sport come strumento di coesione, di salute e crescita personale e professionale”.

La competizione, ospitata per la prima volta a Valona, è stata il risultato della collaborazione tra l’ASD Nazionale Medici Calcio, guidata dal presidente Giovanni Borrelli, e l’amministrazione comunale di Valona. Le partite si sono svolte nello stadio del Flamurtari e nella struttura del Laberia, con il quartier generale delle squadre al Priam Hotel Luxury Resort.

Nell’ambito dell’evento sportivo si è svolto anche il congresso scientifico “L’importanza dell’integrazione alimentare a quattro anni dalla pandemia”, oltre ad una iniziativa di beneficenza, i cui proventi sono stati dedicati alla “Shkolla Speciale PLM” di Valona, un’associazione locale che si occupa di bambini con disabilità.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche