Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui

ASP e Ospedali

Ospedale Sant'Elia

Caltanissetta, tre giovani ricoverati per epatite A: avevano mangiato pesce crudo in ristoranti

Dopo essere stati soccorsi, sono stati dimessi dall'ospedale Sant'Elia.

Tempo di lettura: 1 minuto

CALTANISSETTA. Tre ricoveri per Epatite A si sono registrati nelle ultime settimane all’ospedale Sant’Elia. Ad accomunare i tre pazienti, affetti dalla malattia acuta del fegato causata dal virus Hav, non è solo la giovane età, quanto il fatto che tutti avevano mangiato qualche giorno prima pesce crudo al ristorante. Si tratta di tre nisseni di 21, 22 e 26 anni.

Due di loro erano stati a mangiare in un ristorante di Canicattì mentre un altro aveva mangiato il pesce crudo, probabilmente del sushi, mentre si trovava in vacanza a Londra. A una settimana dalle scorpacciate di pesce i tre hanno avuto i sintomi tipici della fase acuta della malattia: febbricola, accompagnata da disturbi della digestione e ittero, la tipica colorazione giallastra di pelle e occhi dovuta ad un innalzamento della bilirubina nel sangue.

Dopo gli accertamenti al pronto soccorso i tre sono stati ricoverati nel reparto di Malattie Infettive diretto dal primario Alfonso Averna (nella foto) e adesso dopo l’opportuno e tempestivo trattamento sono stati dimessi in perfette condizioni di salute. Un altro caso sospetto si è verificato oggi in pronto soccorso ma il paziente dovrà essere ancora sottoposto ad ulteriori accertamenti. I tre casi sono stati segnalati tutti all’Ufficio Igiene e Sanità Pubblica dell’Asp.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati