Caltanissetta, due anziani avvelenati da tisana con ginestre: salvati dal 118 e dai medici del Sant’Elia

6 Luglio 2016

Un sessantacinquenne sancataldese e la moglie dopo avere bevuto un infuso da loro stessi preparato avevano accusato vomito, vertigini e parestesie diffuse in tutto il corpo. Portati in ospedale dall'ambulanza, sono stati soccorsi con successo grazie anche alla terapia indicata dal Centro antiveleni di Milano. Restano entrambi sotto osservazione.

 

di

CALTANISSETTA. Assumono dei fiori di ginestra e finiscono in codice rosso al pronto soccorso dell’ospedale Sant’Elia. La passione per le tisane poteva essere fatale per un sessantacinquenne sancataldese e la moglie salvati oggi pomeriggio (mercoledì) dal tempestivo intervento del 118 prima e dal trattamento dei medici di guardia al Sant’Elia dopo.

L’episodio davvero singolare, forse uno dei pochi casi in tutto il mondo, si è verificato oggi intorno alle 13 quando l’uomo (V.V. le sue iniziali) ha preparato un infuso con barba di mais cui ha aggiunto dei fiori della profumatissima ginestra.

Dopodiché marito e moglie hanno bevuto quella che, a loro modo di vedere, doveva essere semplicemente una delle tante tisane che ai due piace di tanto in tanto sperimentare. I sintomi da avvelenamento però sono arrivati di lì a pochissimo quando i due hanno cominciato ad accusare vomito, vertigini e parestesie diffuse in tutto il corpo.

Per fortuna la coppia è riuscita a mettersi in contatto con il 118. L’ambulanza è arrivata poco dopo con un medico a bordo il quale ha disposto l’immediato trasferimento in ospedale in codice rosso.

I medici del pronto soccorso intanto si sono messi in contatto con il centro anticoveleni di Milano che ha indicato la terapia da somministrare in questi casi. «Abbiamo effettuato la decontaminazione gastrica- ha dichiarato il primario del pronto soccorso, Aulo Di Grande- Adesso i due pazienti saranno sottoposti a prolungata osservazione come avviene in questi casi visto che l’effetto tossico può durare fino a 12 ore».

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV