Calatino, salvi i reparti di Chirurgia e Medicina di Caltagirone e Militello

28 Gennaio 2016

La commissione Sanità dell'Ars approva un emendamento di Ioppolo. Erano stati messi a rischio ridimensionamento da un atto dell'Asp 3 che ne prevedeva l'accorpamento.

 

di

CATANIA. «Il mantenimento dei due reparti, con i rispettivi primari determina la condizione per l’ulteriore potenziamento. Era necessario non solo per la notevole distanza tra i due ospedali, ma anche in relazione ai risultati conseguiti nell’ultimo triennio, sia in termini quantitativi che qualitativi degli interventi eseguiti».

Lo ha dichiarato il deputato regionale Gino Ioppolo in merito all’accoglimento, da parte della commissione Sanità dell’Ars, dell’emendamento presentato da lui stesso (vicepresidente), con il quale si determina il mantenimento dei reparti di Chirurgia generale e Medicina degli ospedali di Caltagirone e Militello.

Gli stessi reparti erano stati messi a rischio ridimensionamento da un atto dell’Asp 3 che prevedeva l’accorpamento. Il voto favorevole della commissione Sanità è stato unanime.

«L’approvazione unanime dell’emendamento Ioppolo- afferma il deputato regionale Nello Musumeci- rende giustizia all’operatività delle due strutture, ma anche alle esigenze che emergono da quel bacino territoriale».

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV