Ospedale Buccheri la Ferla

Dal palazzo

La nota congiunta

Buccheri la Ferla: riduzione oraria per gli ausiliari. Sindacati sul piede di guerra

I sindacati dicono basta alle gare d’appalto che innescano veri e propri fenomeni di macelleria sociale

Tempo di lettura: 2 minuti

“Chiediamo, ancora una volta, un incontro alla stazione appaltante dell’ospedale Buccheri La Ferla che ha assegnato a due società gli appalti per il servizio di sicurezza igienico-sanitaria. Dal primo novembre, infatti, i lavoratori e le lavoratrici hanno subìto una drastica riduzione oraria ma a risentirne di più i servizi essenziali rivolti alla cittadinanza, oggi non più garantiti. E’ inaccettabile”, dichiarano i sindacalisti Giuseppe Aiello, Michele Morello, Stefano Spitalieri, Rosario Lo Piccolo, Totò Sampino, Daniele Barbera ed Enrico Malerba rispettivamente di Filcams Cgil, Fp Cgil, Fisascat Cisl Palermo-Trapani, Cisl Fp Palermo-Trapani, Uil Fpl, Uiltrasporti e Uiltucs Sicilia. “Si tratta di situazioni che, oramai, vediamo verificarsi sempre più spesso: al momento dei cambi di appalto, i lavoratori subiscono drastiche riduzioni in termini di ore di lavoro e conseguentemente di salario – continuano i sindacalisti -. Tutto a discapito di pazienti e cittadini. Possibile che siano già stati dimenticati gli enormi sacrifici fatti dai lavoratori del settore durante il periodo della pandemia? Diciamo “Basta” alle gare d’appalto che innescano veri e propri fenomeni di macelleria sociale. Intraprenderemo ogni iniziativa di protesta in difesa di questi lavoratori – concludono i sindacalisti -. Riteniamo che la stazione appaltante debba tutelare le lavoratrici e i lavoratori che, da anni, operano all’interno della loro struttura”.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche