Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui

ASP e Ospedali

In collaborazione con l'Associazione Aisf

Buccheri La Ferla, attivato uno sportello di assistenza per la fibromialgia

In collaborazione con l’Associazione AISF, si trova presso il poliambulatorio del nosocomio di Via Messina Marine 197. Si tratta di una forma comune di dolore muscolo–scheletrico diffuso e di affaticamento che colpisce 1,5 – 2 milioni di italiani, in gran parte donne.

Tempo di lettura: 3 minuti

PALERMO. All’Ospedale Buccheri La Ferla Fatebenefratelli, in collaborazione con l’Aisf (Associazione Italiana Sindrome Fibromialgica) è stato attivato uno sportello di assistenza e orientamento per i pazienti affetti da fibromialgia, in cui vengono fornite informazioni per conoscere e gestire al meglio la malattia e per rendere maggiormente nota l’esistenza di questa sindrome ancora oggi non sufficientemente conosciuta presso gli operatori sanitari.

Lo sportello si trova presso il poliambulatorio del nosocomio di via Messina Marine 197 (ambulatorio numero 8) ed è aperto il giovedì pomeriggio dalle ore 15 alle ore 17 con accesso libero. Inoltre, i pazienti hanno la possibilità di confrontarsi con altre persone affette dalla stessa sindrome.

La fibromialgia è una forma comune di dolore muscolo–scheletrico diffuso e di affaticamento che colpisce 1,5– 2 milioni di italiani. Il 90% di chi ne è colpito è donna; non causa deformità delle strutture articolari e manca di alterazioni di laboratorio.

La diagnosi dipende principalmente dai sintomi che il paziente riferisce. Il dolore è il sintomo predominante della malattia. Le cause della sindrome al momento sono sconosciute. I sintomi principali sono: dolore cronico muscolo-scheletrico, astenia, disturbi del sonno, disturbi cognitivi, alterazioni visive, colon e vescica irritabile, ansia e depressione. I farmaci che si sono dimostrati maggiormente efficaci nel trattamento della Sindrome Fibromialgica sono i miorilassanti, gli antidepressivi e gli anticonvulsivi.

Presso l’Ospedale Buccheri La Ferla Fatebenefratelli i pazienti potranno gestire al meglio il dolore e gli altri disturbi, grazie agli ambulatori plurispecialistici messi a disposizione, a cui si accede in regime di convenzione. Nello specifico sono attivi: l’ambulatorio di Terapia del dolore in cui il paziente viene preso in carico sia dall’anestesista che dallo psicologo (per accedere i pazienti devono chiamare al numero del call center 091.479750 “Rispondo al tuo dolore” dal lunedì al giovedì dalle ore 9,30 alle 11,30 e dalle 16 alle 18, il venerdì dalle ore 9,30 alle 11,30) e l’ambulatorio di riabilitazione (per prenotazioni occorre telefonare al numero 091.479413 dal lunedì al venerdì dalle 8 alle ore 15,30).

Il 1° febbraio in ospedale è partito uno studio su 30 persone affette da fibromialgia fondato sul metodo Feldenkrais, basato sulla profonda integrazione fra movimento, sensazioni, sentimento e pensiero, attraverso sequenze di movimenti facili e piacevoli, permette di portare consapevolezza nelle parti del corpo “dimenticate” e spesso divenute dolenti.

In occasione della terza formazione internazionale per insegnanti di Feldenkrais di Palermo organizzato da Caterina Forte, sono stati presentati i benefici sui pazienti affetti da Fibromialgia. È stato riscontrato un effettivo miglioramento della condizione di salute per il 90% delle partecipanti. Il miglioramento si è tradotto in riduzione della tensione, riduzione o scomparsa del mal di testa e di altri dolori, miglioramento della respirazione, maggiore equilibrio, movimenti più fluidi e leggeri. Lo studio che verrà condotto al Buccheri La Ferla Fatebenefratelli servirà per dimostrare i benefici del metodo e a realizzare un protocollo da potere presentare alla Comunità scientifica a livello nazionale e internazionale.

Il metodo stimola il sistema nervoso centrale ad attivare la propria intelligenza corporale, quella che dai primi momenti di vita permette di elaborare e sviluppare il proprio e inconfondibile stile di movimento permettendo alla persona di scoprire nuove e più efficaci soluzioni motorie. Il metodo, quindi, consente di avere consapevolezza di se e di individuare, ridurre o evitare il dolore, il malessere psicofisico, riduzioni posturali e funzionali e a ristabilire tono muscolare e equilibrio in tutto il corpo e riduzione dello stress emotivo e fisico.

Lo studio avrà durata di 6 mesi con due incontri settimanali: il mercoledì alle 18,45 e il sabato alle 10,30. Per essere arruolati all’interno dello studio è necessario prima effettuare una visita fisiatrica. Per prenotare la visita occorre chiamare allo 091 479413 dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 15,30.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati