Dal palazzo

I dettagli

Boom di accessi nei pronto soccorso: ecco la direttiva dell’assessorato alla Salute

Per contrastare il sovraffollamento dovuto in gran parte a influenza e Covid si potranno sospendere i ricoveri non urgenti.

Tempo di lettura: 2 minuti

PALERMO. Per contrastare il sovraffollamento nei pronto soccorso gli ospedali potranno sospendere i ricoveri non urgenti. Lo stabilisce la direttiva a firma dell’assessore Giovanna Volo e del dirigente generale della Pianificazione Strategica, Salvatore Iacolino (nella foto di Insanitas) e concepita in seguito al vertice che si è svolto il 3 gennaio alla presenza delle aziende sanitarie e ospedaliere della Città metropolitana di Palermo e del direttore della Centrale operativa  del 118 Palermo-Trapani.

«Preso atto dell’incidenza attuale presso i pronto soccorso di soggetti affetti da severi sintomi influenzali e/o da patologia virale da Covid-19 che ha creato il cosiddetto fenomeno di “iperafflusso”, si è ritenuto su proposta dei direttori sanitari e dei responsabili delle Aree di Emergenza che le direzioni limitatamente al periodo di criticità e fino alla sua cessazione valutino la possibilità di sospendere i ricoveri in elezione nel caso in cui l’indice di sovraffollamento, preso come parametro di riferimento, superi il valore soglia del 300 per cento» è scritto nella direttiva di cui Insanitas ha avuto visione.

Disposto pure che «l’indice verrà aggiornato anche in relazione al valore di efficienza operativa, da rilevarsi quotidianamente alle ore 6.00 e il cui coefficiente misurato, laddove inferiore allo 0,5, garantisce l’anzidetta efficacia operativa».

Inoltre l’assessorato si riserva ulteriori interventi in relazione alla concreta attuazione del provvedimento, che dovrà essere verificato sulla base dei report che a cadenza settimanale dovranno essere emessi dalle direzioni sanitarie al servizio 6 del Dps.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche