Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
bonus covid precari Madia

Dal palazzo

Coronavirus

Bonus Covid per i dipendenti della Sanità, la Fials: “Regione eroghi risorse ad aziende”

Il segretario regionale della Fials, Sandro Idonea: "Risorse alle singole aziende sulla base delle dotazioni organiche del 2016", proposto anche un fondo 10 milioni per la produttività.

Tempo di lettura: 2 minuti

Assegnare subito tutte le somme regionali alle aziende sanitarie per premiare tutto il personale con incentivi e indennità da stabilire. È la richiesta della Fials Sicilia che ha partecipato all’incontro in videoconferenza son l’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, per un confronto sulle risorse aggiuntive assegnate a livello nazionale alla Sicilia e le altre somme stanziate dalla Regione.

L’assessore ha comunicato di avere elaborato un piano di ripartizione delle risorse Covid (LEGGI QUI) che, a suo avviso, dovrebbe ricalcare le linee di indirizzo concordate nel comitato di settore, in sinergia con quanto già avvenuto nelle principali Regioni. Al momento sono assegnati da Roma circa 36 milioni, che si aggiungono al budget regionale a disposizione per erogare il bonus da mille euro.

Il segretario regionale della Fials, Sandro Idonea, dopo aver espresso disappunto per la metodologia dei rapporti sindacali, ha chiesto che “tutte le somme assegnate dal governo nazionale, con l’aggiunta delle ulteriori risorse regionali, vengano ribaltate alle singole aziende sulla base delle dotazioni organiche del 2016. La parte più consistente dovrà andare alle condizioni di lavoro per valorizzare i sacrifici del personale, e 10 milioni al fondo per la produttività”.

La Fials ha chiesto inoltre “l’assunzione di nuovo personale, al fine di fronteggiare l’aggravio di lavoro da coronavirs, sottolineando che esistono apposite risorse nazionali, alla quale la Regione può e deve attingere”. L’assessore Razza si è riservato di far conoscere le linee di indirizzo regionali, in via preventiva, ai fini di eventuali osservazioni, entro i primi giorni della prossima settimana, per poi convocare la delegazione trattante delle tre aree contrattuali.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati