Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui

Emergenza urgenza

L'appello del segretario regionale

Bonus Covid, la Fimmg ES-Sicilia: «Ingiusta l’esclusione dei medici del 118»

Il segretario regionale Filippo Mangiapane: «Sia riconosciuto il loro ruolo svolto in prima linea, come tassello fondamentale del sistema sanitario nazionale nella risposta all'emergenza epidemiologica».

Tempo di lettura: 2 minuti

PALERMO. «Come se avessero lavorato o corso meno rischi degli altri colleghi, i medici di emergenza del 118, che spesso sono il primissimo contatto del paziente in situazioni di necessità, sono stati esclusi dal bonus Covid per motivi contrattuali».

Lo afferma in una nota il segretario della Fimmg ES-Sicilia, Filippo Mangiapane, aggiungendo: «Non è importante per noi il bonus in sè, quanto il riconoscimento del lavoro svolto e del ruolo in prima linea, come tassello fondamentale del sistema sanitario nazionale nella risposta all’emergenza epidemiologica. Il Contratto di lavoro regionale dei medici del 118 siciliano non viene rivisto e integrato da molti anni, nonostante i ripetuti appelli all’Assessore alla Salute della Regione, rimasti inascoltati».

Poi sottolinea: «A differenza di altre regioni italiane, il nostro contratto regionale è fermo al 2007 e richiede urgentemente aggiornamenti, soprattutto per far fronte alle esigenze di un Paese e di una Regione in sofferenza a causa dei tempi stiamo vivendo. I medici del 118 non ricoprono un ruolo marginale per il Sistema Sanitario Italiano nella lotta al Covid19, al contrario, sono spesso i primi soccorritori, i primi valutare situazioni di grande pericolosità, i primi a fornire una risposta immediata, i primi a contatto con il paziente in caso di necessità».

Infine, il segretario della Fimmg ES-Sicilia conclude: «Non è un bonus che ci preme ottenere, quanto una maggiore considerazione delle politiche sanitarie nei confronti dei compiti che quotidianamente svolgiamo e che richiedono, non mi stancherò di ripeterlo, degli adeguamenti contrattuali opportuni e proporzionati al modello nazionale ed europeo».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati