Bloccata dalla neve, giovane mamma partorisce in casa grazie all’assistenza dei sanitari

5 Gennaio 2019

Doveva nascere tra un mese e invece ha preferito venire alla luce quando la sua Marianopoli era completamente imbiancata dalla neve. Il medico di guardia ed un infermiere hanno portato a termine il parto

 

di

Doveva nascere tra un mese e invece ha preferito venire alla luce quando la sua Marianopoli era completamente imbiancata dalla neve. Parto in casa questa mattina per una diciottenne all’ottavo mese di gravidanza. La ragazza ha cominciato ad avere le doglie intorno alle 7.45 di questa mattina. Di recarsi in fretta in ospedale neanche a parlarne. Il paese infatti era completamente bloccato dalla neve e anche solo pensare di uscire da casa in quelle condizioni era impossibile. Subito allora è stato contattato l’infermiere del paese, Vincenzo Agrò, dell’ospedale Sant’Elia, che già altre volte si è distinto per il suo prezioso aiuto. Agrò è arrivato in casa della partoriente insieme al medico di guardia medica Mauro Beninati e a Paola Giambra, anche lei esperta in fatto di nascite. A quel punto è stata allestita in casa della giovane una vera e propria sala parto con il medico rianimatore del 118 che dava le informazioni al telefono. Intanto da Caltanissetta la centrale del 118 coordinata dal direttore Giuseppe Misuraca ha inviato l’elisoccorso e un’ambulanza del 118. A coordinare il passaggio dei mezzi e l’atterraggio dell’elisoccorso il sindaco Salvatore Noto, con gli assessori Simone Genco e Giuseppe Volo e il comandante Immordino dei carabinieri che hanno formato un vero e proprio centro di protezione civile. Nel frattempo in casa della giovane mamma veniva al mondo, alle 8.30, la piccola Miriam. “E’ stata una bellissima emozione – ha commentato l’infermiere Vincenzo Agrò – per tutta l’equipe. Bellissimo il momento della nascita con l’ansia e la preoccupazione di prestare i soccorsi. Poi l’esplosione della gioia della vita, una cosa veramente indescrivibile. La cosa bella è stata veder nascere una bimba, la natura ha prevalso sulle ansie del soccorso”. Alla fine mamma e bimba sono state trasportate in elisoccorso all’ospedale Sant’Elia dove sono state ricoverate in buono stato di salute. A comporre l’equipe dell’elisoccorso Giuseppe Alessi, pilota, il copilota Francesco Baroni, il rianimatore Dario Rinzivillo e l’infermiere Rosario Ferro. In ausilio anche un vigile del fuoco del comando provinciale di Caltanissetta. Su Charlie 14 viaggiavano Giuseppe Alongi e Lucio Ferlisi entrambi autisti soccorritori.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV