Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
fede nuziale nomine unità operativa

ASP e Ospedali

Nessuna replica dall'Arnas

Bimba palermitana con tre dita tranciate, il Cimo all’attacco: «Al Civico hanno rifiutato di intervenire»

Il sindacalista Angelo Collodoro: «Hanno detto che non era di competenza loro e che doveva essere inviata a Villa Sofia. All'Arnas i due Trauma Center previsti non sono ancora attivati». Nessuna replica finora dall'azienda ospedaliera guidata da Giovanni Migliore.

Tempo di lettura: 2 minuti

PALERMO. Scoppia il caso sulla vicenda sanitaria della bimba di Palermo che per un infortunio domestico ha avuto tre dita del piede tranciate. In una nota, Angelo Collodoro (vice segretario regionale del Cimo), accusa: «Ciò che è accaduto  è di una gravità inaudita. Infatti la bambina arriva al pronto soccorso dell’ospedale dei bambini alle 18:54 del 28 maggio e viene stilato un verbale di pronto soccorso numero. Alle 19.22 dall’Arnas Civico rispondono che non è di competenza loro e che la bambina va inviata a Villa Sofia».

Poi Collodoro aggiunge: «Alle 19:23 avviene il trasferimento della bambina in codice rosso e alle 20:32 arriva al Trauma Center di Villa Sofia. Che nel frattempo aveva già allertato il chirurgo plastico reperibile».

Secondo il sindacalista «siamo di fronte a una situazione di una gravità inaudita perché un’hub per l’emergenza di secondo livello che ha avuto approvato già dal 2015 due unità di Trauma Center uno per l’Ospedale dei Bambini uno per la Arnas Civico e non li ha mai attivati. Ed ancora un altro hub per l’emergenza di secondo livello, il Policlinico, a 100 metri di distanza dal Arnas ed anch’esso dotato di chirurgia plastica non viene coinvolto nell’emergenza. Solo dopo circa 90 minuti dall’arrivo della bambina in pronto soccorso giunge a Villa Sofia (retrocesso dall’assessorato a spoke di primo livello) per l’intervento chirurgico di emergenza. La verità è che mancano procedure e percorsi assistenziali standardizzati per l’emergenza, specie per i minori in una grande città come Palermo».

Abbiamo contattato per un’eventuale replica l’Arnas Civico.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati