Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui

Dal palazzo

L'appello

Bando per assistenti sociali, il Sunas Sicilia: «Sia aumentato il compenso»

Sull'avviso pubblico per il reperimento di diversi profili professionali contro l'emergenza Coronavirus interviene la Segreteria Regionale.

Tempo di lettura: 2 minuti

PALERMO. Sull’avviso pubblico per il reperimento di diversi profili professionali contro l’emergenza Coronavirus in Sicilia interviene la Segreteria Regionale del SUNAS, guidata da Salvatore Poidomani.

«Rappresenta una risposta, seppur parziale, alle nostre richieste da tempo avanzate, in particolare riguardo alla previsione di nuove opportunità occupazionali. È evidente che il nostro obiettivo è puntare su condizioni lavorative stabili e non precarie in grado di garantire sicurezza ai professionisti e servizi adeguati ai cittadini», premettono dal Sunas Sicilia.

Tuttavia, “pur comprendendo i motivi di urgenza”, il Sindacato Professionale degli assistenti sociali ritiene però di dover osservare quanto segue:

  • non trova giustificazione il sistema dell’elenco cronologico adottato come criterio per la procedura di selezione e per l’eventuale attivazione del contratto di lavoro. Tale criterio appare in palese contraddizione con la richiesta di allegare un curriculum formativo professionale ma soprattutto non garantisce alcuna valutazione dei candidati basata sulla competenza dei partecipanti, requisito indispensabile per assicurare ai cittadini interventi professionali di qualità ed efficacia;

  • il compenso omnicomprensivo lordo orario di 24 euro, previsto per l’assistente sociale, è a nostro avviso inadeguato e non dignitoso se si pensa che il 50% di questa somma serve a coprire le tasse, le spese e i costi di gestione, per cui riteniamo che detto compenso non possa essere inferiore a quanto stabilito dall’articolo 1 comma 7 del Decreto legge n. 34/2020, convertito nella Legge n. 77/2020.

L’organizzazione sindacale professionale, pertanto, chiede all’Assessorato alla Salute «di voler immediatamente modificare le parti in contestazione dell’avviso in oggetto con la previsione di una procedura selettiva basata su criteri di valutazione oggettivi e qualitativi e la definizione per l’assistente sociale di un compenso lordo orario, inclusivo degli oneri riflessi, di almeno 30 euro. Confidando in un positivo e sollecito riscontro alla presente, ci si riserva, in caso contrario, di mettere in atto eventuali azioni a tutela della categoria professionale rappresentata».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati