Dal palazzo

Raccolta di firme a Palermo

Autonomia differenziata, Spi Cgil e UilP Sicilia: «Diritto alla salute negato»

Il pressing dei pensionati sul presidente della Regione per chiedere di ritirare il suo appoggio alla legge Calderoli.

Tempo di lettura: 1 minuto

Prosegue a Palermo la raccolta firme di Cgil e Uil contro il progetto di autonomia differenziata del governo Meloni. Anche dai segretari dei pensionati va avanti il pressing dei pensionati sul presidente della Regione Schifani, per chiedere di ritirare il suo appoggio alla legge Calderoli «che aumenta le disparità tra Nord e Sud e spacca il Paese, precludendo ai cittadini più poveri il diritto alla salute».

«Il divario fra le varie regioni italiane è già forte, lo vediamo in sanità. Gli anziani nell’Isola non riescono a curarsi. L’autonomia differenziata porterà questo divario in tutti gli altri settori e non possiamo accettarlo», ha detto Claudio Barone, segretario della Uil Pensionati Sicilia.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche