Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
mobilità stabilizzati

ASP e Ospedali

le sliding doors del precariato

Assunzioni all’Asp di Messina, si prepara una nuova graduatoria per OSS mentre 40 operatori a tempo determinato rischiano di perdere il posto

I lavoratori OSS che hanno prestato servizio presso l’Asp di Messina saranno sostituiti da altri soggetti presi da una nuova graduatoria fatta ex novo. C'è un parere contrario del Ministero e numerose indicazioni assessoriali che invitano i direttori generali a non creare nuovo precariato ma il d.g. Gaetano Sirna pare non prestare molta attenzione a questi indirizzi.

Tempo di lettura: 2 minuti

L’Asp di Messina cerca OSS, fin qui una buona notizia per i tanti Operatori Socio Sanitari in cerca di lavoro, se non fosse che l’azienda sanitaria messinese ha già in forza una quarantina di precari in scadenza di contratto che rischiano di essere “buttati fuori” per far passare nuovi OSS, sempre a tempo determinato, si capisce.

Una sorta di sliding door del precariato in cui ci si fa beffe dei lavoratori OSS che hanno prestato servizio presso l’asp di Messina e che saranno sostituiti da altri soggetti presi da una nuova graduatoria fatta ex novo. Ci sarebbe anche un parere contrario del Ministero e numerose indicazioni assessoriali che invitano i direttori generali a non creare nuovo precariato ma il d.g. Gaetano Sirna pare non prestare molta attenzione a questi indirizzi.

I lavoratori che perderanno il posto (seppure a tempo determinato) adesso chiedono di essere assunti dall’Istituto Bonino Pulejo, che aveva redatto la graduatoria, cui aveva attinto anche l’ASP, ma che nel frattempo ha prorogato i contratti delle persone già in servizio, escludendo la possibilità ad altri di essere chiamati al lavoro.

La prossima settimana in prefettura pare saranno convocati i direttori del Bonino Pulejo e dell’Azienda Papardo che nel frattempo pare voglia contribuire alla soluzione del problema assumendo qualche unità di personale. Ci saranno certamente i lavoratori che nel frattempo hanno interpellato gli avvocati per cercare di far valere la loro ambizione. Ma pare non ci sarà l’ASP di Messina. Tanto, chi se ne frega, un’altra graduatoria, sua, solo sua, è già pronta, nell’indifferenza di chi dovrebbe controllare.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati