Assistenza e ricerca in favore dei talassemici, ecco le iniziative di Natale dell’associazione Cutino

7 Dicembre 2016

Per incrementare l'attività del Campus di Ematologia dell'ospedale Cervello di Palermo.

 

di

PALERMO. L’arte pasticcera e gastronomica siciliana per sostenere il percorso contro la talassemia. È un “paniere natalizio” ricco di iniziative quello messo in piedi quest’anno dall’Associazione Piera Cutino, da sempre impegnata in progetti di assistenza e di ricerca scientifica con l’obiettivo di migliorare la qualità di vita di tanti pazienti talassemici.

Per incrementare l’attività del Campus di Ematologia Cutino dell’Ospedale Cervello, struttura diretta da Aurelio Maggio, l’Associazione in sinergia con l’Azienda Villa Sofia-Cervello, punta a mettere sotto il proprio albero un regalo solidale che si trasformerà in concreta speranza di vita per tanti pazienti in tutta Italia.

Le iniziative solidali partono con la campagna «Con questo Panettone mi Cambi la Vita», che prevede l’offerta del panettone artigianale Fiasconaro a fronte di una donazione di 12 euro.

Il panettone Fiasconaro, personalizzato per l’occasione, è possibile trovarlo nella sede dell’Associazione all’interno del Campus di Ematologia dell’Ospedale “Cervello” e in altri esercizi commerciali di Palermo. Inoltre, Siciliando, gruppo impegnato nella promozione sociale e culturale del territorio, sostiene e divulga l’iniziativa tra i propri associati e la propria seguitissima pagina facebook che conta oltre 30mila iscritti. Sul sito www.pieracutino.it l’elenco completo degli esercizi dove trovare il Panettone dell’Associazione Piera Cutino nell’elegante scatola personalizzata.

Dall’8 dicembre al via l’iniziativa solidale realizzata con San Lorenzo Mercato, che prevede uno speciale percorso gastronomico solidale. Per alcune pietanze infatti saranno devoluti 0,50 centesimi all’Associazione Cutino. Inoltre, coloro che sceglieranno almeno quattro delle pietanze del percorso gastronomico solidale riceveranno il passaporto solidale che darà diritto a uno speciale gadget a sorpresa da ritirare all’interno di San Lorenzo Mercato. L’iniziativa si protrarrà sino al 6 gennaio.

Il 15 dicembre, infine, sarà la volta dell’evento di Gala organizzato da FederFarma Palermo, il cui incasso sarà devoluto all’Associazione Piera Cutino. Una serata di buon cibo, musica dal vivo, l’animazione di Manlio Dovì, per tanto divertimento e solidarietà, presso Villa Genuardi Martorana in via Centorbe 8. Il costo d’ingresso è di 65 euro. Per aderire contattare la segreteria di FederFarma al tel. 091.308160.

«Siamo felici- dichiara Sergio Mangano, direttore dell’Associazione Piera Cutino- del grande entusiasmo che respiriamo attorno ai progetti che l’Associazione porta avanti per tanti pazienti talassemici. Il nostro obiettivo è quello di fornire un riscontro in termini di assistenza e cura a tanti pazienti, grandi e piccoli, che da varie parti sia della Sicilia, che del resto d’Italia seguiamo al Campus di Ematologia Cutino dell’Ospedale “Cervello”. Per questo desidero ringraziare sentitamente il Gruppo Siciliando, San Lorenzo Mercato e FederFarma Palermo che hanno deciso con grande attenzione e sensibilità di sostenere i nostri progetti di vita. Grazie anche a tutte le persone che stanno aderendo a queste importanti iniziative di raccolta fondi».

«L’Associazione Culturale SiciliandoStyle collegata con il gruppo social Siciliando che oggi conta oltre 31.000 iscritti- sottolinea il Presidente di Siciliando, Vincenzo Perricone volendo perseguire il tema del sociale e alla continua ricerca di azioni che possano contribuire a migliorare, anche se con un semplice gesto, la vita altrui , ha deciso di sostenere l’Associazione Piera Cutino (che si occupa di migliorare la qualità della vita dei pazienti talassemici) in questa campagna solidale natalizia».

Per Dario Mirri, fondatore di San Lorenzo Mercato, «creare valore per una comunità significa fare in modo che tutte le energie sane di un territorio vengano distribuite nel modo migliore. Rispetto della terra, della materia prima e della natura significa prima di tutto rispetto della persona. Una prospettiva sociale che non può prescindere dal supporto alle persone in difficoltà, mettendo la salute in cima a tutte le priorità fondamentali. Per questo siamo felici di sposare le attività dell’Associazione Cutino che da anni si batte perché questa prospettiva diventi un’attività concreta».

Per maggiori informazioni www.pieracutino.it o la pagina facebook www.facebook.com/pieracutino.

Nella foto da sinistra: Carola Donato (responsabile di CasAmica), Aurelio Maggio (Direttore dell’Unità operativa di Ematologia e malattie rare del sangue di Villa Sofia-Cervello) e Sergio Mangano (Direttore dell’Associazione Cutino) con il panettone Fiasconaro dell’Associazione Cutino.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV