consultorio
ASP

Asp di Siracusa, nuovi locali per la postazione del 118 e il consultorio

16 febbraio 2018

Il Comune di Siracusa ha consegnato le chiavi della struttura di via Barresi, nel rione Mazzarrona. Tra alcuni mesi il trasferimento.

 

di

Il Comune di Siracusa ha consegnato stamane all’Azienda sanitaria le chiavi dei locali di via Barresi, nel rione Mazzarrona, già utilizzati dall’Ufficio Casa, per trasferirvi tra qualche mese, dopo che saranno eseguiti interventi strutturali ed impiantistici di adeguamento agli standard sanitari, il servizio sanitario di emergenza urgenza 118 con ambulanza medicalizzata ed il Consultorio familiare che attualmente è in viale Tunisi.

La consegna è stata effettuata dal sindaco Giancarlo Garozzo al commissario dell’Asp di Siracusa Salvatore Brugaletta, alla presenza della presidente della Circoscrizione Grottasanta Pamela La Mesa, del direttore dell’Unità operativa Economico Patrimoniale dell’Azienda Vincenzo Bastante, della responsabile dell’Unità operativa Patrimoniale Maria Carmela Liali, della responsabile del PTE- 118 Gioacchina Caruso, del direttore dell’Ufficio Tecnico Sebastiano Cantarella con il suo staff e del responsabile dell’Unità operativa Materno Infantile Carmelo Marchese.

I locali sono stati concessi in comodato d’uso per 6 anni, tacitamente rinnovabili, ed i lavori necessari di adeguamento saranno effettuati a spese dell’Azienda.

“La decisione di trasferire la sede del 118 con ambulanza medicalizzata e il Consultorio familiare di viale Tunisi con tutti i suoi servizi socio-sanitari nel quartiere Grottasanta, in particolare nel rione Mazzarrona- ha sottolineato Brugaletta– nasce dalla volontà di avvicinare sempre più i servizi sanitari ai cittadini, semplificandone il raggiungimento con una più ampia copertura del territorio e servendo quelle zone dove non esistono servizi essenziali nonostante l’alta densità della popolazione”.

Ed ha aggiunto: “Così come si è già operato in altri quartieri anche con l’attivazione di sportelli Cup e servizi sanitari ed in diversi comuni della provincia, consentiamo ai cittadini residenti di usufruire di determinati servizi nel proprio quartiere. Siamo grati all’Amministrazione comunale di Siracusa per la disponibilità che continua a manifestare nell’ottica di una proficua collaborazione per venire incontro al soddisfacimento dei bisogni sanitari della gente. Insieme valuteremo la possibilità di portarvi altri servizi sanitari secondo le esigenze del territorio”.

“È sempre un bel momento- ha aggiunto il sindaco Giancarlo Garozzo– quello in cui le istituzioni riescono a migliorare la vita dei cittadini rispondendo a reali esigenze. Siamo in un quartiere con diverse criticità e, dunque, l’idea di mettere a disposizione uno spazio comunale da destinare a servizi sanitari non poteva che trovarmi d’accordo. Sono gli strati più deboli della popolazione ad avere le maggiori difficoltà di accesso alle cure; la possibilità di intervenire rapidamente con un’ambulanza medicalizzata in una zona così densamente abitata dà sicurezza alla gente ed è una forma di tutela della salute. La presenza di un consultorio,  luogo in cui si forniscono anche informazioni alle famiglie in situazioni delicate, ha un particolare rilievo sociale. Una decisione felice della quale posso solo ringraziare il commissario Brugaletta e l’Azienda sanitaria provinciale”.

“Nella considerazione che in tutto il rione della Mazzarona non esistono servizi essenziali di assistenza e salvaguardia della salute nonostante l’alta densità della popolazione notoriamente priva sia di mezzi pubblici che privati – ha spiegato la presidente della Circoscrizione Grottasanta Pamela La Mesa – il consiglio di circoscrizione nell’ambito delle proprie prerogative istituzionali e politiche su mia proposta si è attivato già dal 2013″.

Inoltre, ha aggiunto: “Considerato che l’Azienda fornirà un servizio essenziale di alto valore socio- sanitario in una zona della città caratterizzata da alta densità di popolazione e diffuso disagio sociale e che non vi sono attualmente servizi essenziali di assistenza, sono felice che il mio quartiere potrà finalmente usufruire di questo servizio così importante per i suoi residenti, fermo restante che continuerò ad impegnarmi per fornire di altri servizi questo quartiere. Il mio impegno è stato sempre e sarà quello di avvicinare le istituzioni a quei cittadini che per tanti anni si sono sentiti dimenticati e trascurati dalle amministrazioni attraverso la realizzazione di servizi essenziali e tangibili come quelli che oggi con l’Asp collochiamo in via Barresi”.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV