Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
stato di agitazione carenza di organico relazioni sindacali protesta

ASP e Ospedali

La nota

Asp Palermo, Fials all’attacco: «Ritarda ancora la stabilizzazione di 250 contrattisti»

Secondo il sindacato «si rischia la maglia nera in Sicilia sulle procedure di assunzione».

Tempo di lettura: 2 minuti

PALERMO. «Stabilizzazioni lumaca all’Asp di Palermo che rischia la maglia nera in Sicilia sulle procedure di assunzione». Lo denuncia la Fials-Confsal di Palermo che ricorda come 250 contrattisti siano ancora in attesa. «A luglio- spiega il sindacato in una nota a firma di Vincenzo Munafò e Giuseppe Forte– un ampio fronte sindacale composto a una decina di sigle aveva chiesto la stabilizzazione nella dotazione organica. In occasione della convocazione sui piani di fabbisogno, i sindacati hanno proposto l’assunzione definitiva di tutto il restante personale contrattista amministrativo ex Lsu, nell’organico dell’Asp di Palermo. Ma ancora oggi si registrano gravissimi ritardi. Il personale contrattista ex Lsu già censito e risultato idoneo in tutte le graduatorie formalizzate dall’Azienda Asp non necessita di ulteriore procedura di ricognizione, ma l’amministrazione interpellata non fornisce nessun chiarimento».

«Ci sono ritardi persino sulle stabilizzazioni degli infermieri e di certo il bando per una ventina di Oss rappresenta una goccia che non risolve il problema. Purtroppo- prosegue la nota della Fials- il ritardo con cui l’amministrazione sta procedendo non è più accettabile per i lavoratori contrattisti che hanno assistito impotenti all’assunzione di nuovi precari, i programmatori, con lo stesso titolo, per cui i contrattisti sono utilmente collocati in graduatoria, vedendosi negare il diritto all’assunzione a tempo indeterminato». Insanitas ha contattato l’Asp di Palermo per avere una replica, non appena dovesse arrivare sarà pubblicata.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati